HTC potrebbe non includere le cuffie Beats nei suoi prossimi smartphone

Quasi un anno fa, la casa taiwanese e l’azienda di Dr. Dre siglavano un accordo per portare Beats Audio e le sue cuffie sugli smartphone HTC, andando ad alzare di fatto lo standard audio dei propri modelli. Come mai allora adesso sembra che le cuffie Beats potrebbero sparire dai futuri smartphone? Cos’è cambiato nel frattempo?

La storia di quest’accordo è stata più che movimentata, iniziando da quando Beats era un prerogativa del lettore Sense e arrivando alle ultime API rilasciate da HTC per lasciare alle applicazioni di terze parti la libertà di interagire con l’ottimo motore audio, passando per il porting del suddetto progetto su altri smartphone, ma a quanto pare non è ancora finita: Martin Fichter, presidente di HTC America, avrebbe infatti rivelato ai colleghi di CNET che le cuffie non sarebbero un accessorio decisivo per la scelta di uno smartphone, optando per normali auricolari per i prossimi prodotti HTC.

Non dobbiamo però preoccuparci che l’accordo sia saltato perchè non è così: i nuovi dispositivi HTC continueranno ad avere il motore Beats Audio, ma dovremo procurarci noi le cuffie o gli speaker che vogliamo e non è detto che HTC non riconsideri la propria decisione e torni a fornirci delle ottime cuffie insieme allo smartphone.

Una delle voci che si stanno diffondendo sulla rete è che la casa taiwanese abbia scelto questa strada per aumentare il ricavo che ottiene dai propri smartphone (dopo averne risollevato le sorti, collaborando con Dr. Dre), mentre alcune fonti rivelano un’altra faccia della medaglia: HTC possiede il 51% di Beats ma nessun potere su Monster (azienda partner e costruttrice materiale degli auricolari) e, ora che Beats e Monster hanno cessato la loro collaborazione, l’azienda taiwanese potrebbe essere stata obbligata di fatto a ripiegare verso una strategia di mercato diversa. Voi cosa ne pensate?

FONTE FONTE