google-maps-android-navigation

Arriva Google Maps 6.5: nuove opzioni per i trasporti pubblici, nuovo design del navigatore e mappe ad alta risoluzione

Emanuele Manili -

Il più famoso navigatore gratuito made in Google si aggiorna, presentando diverse piccole novità, ma estremamente utili.

La prima riguarda le indicazioni dei percorsi in città.

Da adesso l’opzione “Mezzi pubblici” si arricchisce di 4 sottocategorie, con le quali possiamo decidere nel dettaglio di quali mezzi usufruire: bus, metropolitana, treno, tram/ferrovia leggera.

E non solo; ora possiamo affinare ancora di più la nostra ricerca scegliendo fra il percorso migliore, quello con meno cambi o quello con meno tratti a piedi.

Certo, per noi in Italia non cambia molto dato che le città di cui Maps conosce le tratte dei mezzi pubblici sono davvero pochissime (o forse nessuna). Io che vivo a Roma, per esempio, devo rassegnarmi per ora all’unico risultato possibile: “Informazioni Mezzi Pubblici non disponibili nell’area”.

A proposito, se in qualcuna delle vostre città sono disponibili informazioni anche parziali sui mezzi pubblici tramite Maps, segnalatecelo pure nei commenti.

E’ pur vero però che, il giorno in cui queste informazioni verranno implementate o semplicemente andando all’estero, questa funzione troverà grandissima utilità.

Anche l’app del navigatore subisce un lifting completo nel design, ed i fortunati utenti di Android 4.0 potranno accedere tramite un semplicissimo swipe laterale (del tutto simile a quanto accade nelle schede della rubrica, in pieno stile ICS quindi) ai luoghi speciali ed ai contatti muniti di indirizzo.

Infine, Google dichiara di avere aggiornato la suddivisione in caselle delle mappe per sfruttare al meglio i display con alte densità di pixel.

La lista non è ancora completa, ma Galaxy Nexus, Galaxy S II e Droid RAZR ne sono fuori per ora.

Questi ed altri dispositivi riceveranno più avanti mappe più dettagliate e più facili da leggere, come si evince dalle immagini che seguono (vecchia versione a sinistra, nuova a destra).

Abbiamo utilizzato per un pò l’app e non possiamo dire di avere notato particolari differenze visive, mentre non c’è dubbio che la nuova suddivisione delle mappe permette uno scaling piu veloce e più fluido.

Vi lasciamo con una piccola curiosità: Google comunica che noi utenti abbiamo viaggiato per 50 miliardi di kilometri con l’ausilio del suo navigatore turn-by-turn, il che corrisponde a circa 10 viaggi verso NETTUNO!

Qualcuno ha detto: “Corri Forrest“?!

EDIT: ringraziandovi per la partecipazione nei commenti, integriamo questa notizia con il link alla pagina Google dove possiamo trovare l’elenco completo delle città delle quali la relativa app conosce le tratte dei mezzi pubblici.

L’elenco completo QUI.

Fonte: Fonte