BlueStacks

BlueStacks entra nella fase beta: 450 mila applicazioni Android usabili su Windows

Giuseppe Tripodi

Vi ricordate di BlueStacks, il software per eseguire le applicazioni Android in ambiente Windows?
Noi lo avevamo testato quando era poco più di un bebè, ancora in versione Alpha, ma da allora è cresciuto molto e tutti i curiosi possono finalmente scaricare la nuova beta del programma.

Per l’occasione, gli abbiamo dato nuovamente un’occhiata e possiamo assicurarvi che da ottobre, quando lo provammo per la prima volta, i cambiamenti sono molti e si vedono: adesso BlueStacks è decisamente più user-friendly e l’interfaccia (nonché il logo!) sono estremamente migliorati.
Se l’aspetto estetico ed i colori non vi bastano come motivazione per dargli una chance, adesso il programma andrà a cercare le applicazioni da installare da ben tre diversi store: 1 Mobile Market, Amazon Appstore e GetJar; oltre a questo, è sempre possibile caricare gli apk cercandoli dalle cartelle del PC.
Questo ha portato al traguardo di ben 450000 app compatibili, che adesso sono quindi utilizzabili comodamente sui computer Windows di casa.

Certo, rimane la scelta (della quale continuiamo a non capacitarci) di avviare insieme al vero e proprio BlueStacks una sorta di Widget (o Gadget, come vengono chiamati su Windows Vista e Seven) che sarà perennemente presente sul Desktop, ma questo non vi scoraggi perché i passi avanti sono stati veramente enormi.

Se quindi volete testare BlueStacks potete scaricare l’installer dal sito ufficiale: durante la procedura iniziale, il programma effettuerà dei download aggiuntivi: portate pazienza e, dopo aver giocato ad Angry Birds Space sul pc fateci sapere le vostre impressioni!

Fonte: Fonte