• Home
  • Software
  • Comodo Cloud, Bitdefender Safebox, Zoolz: tante alternative per il cloud storage

Comodo Cloud, Bitdefender Safebox, Zoolz: tante alternative per il cloud storage

Sincronizzare i propri dati online è ormai pratica diffusa, e tralasciando i popolari Box e Dropbox ed il papabile Google Drive, il Play Store continua ad offrire valide alternative volte a soddisfare i palati più disparati. Oggi ne vediamo ben tre che da poco sono divenute disponibili per i nostri Android.

COMODO Cloud

Piccola (solo 1,1 MB di download), capiente (5 GB gratuiti) ed intuitiva: potete segnarvi queste tre keyword per descrivere Comodo Cloud, app sviluppata da Comodo Security Solutions, software house che come dice il nome è specializzata in soluzioni per la sicurezza (antivirus e non solo). E’ permesso l’upload di qualsiasi tipo di file ed è presente anche un’opzione per il backup dei contatti (piuttosto ridondante su Android visto che tutti useranno quella di Google).

Bitdefender Safebox

Anche Bitdefender, come suggerisce il nome, è una software house specializzata in sicurezza, con tanto di app dedicata per Android: la sua soluzione per il cloud storage parte invece da 2 GB gratuiti, aumentabili a pagamento. E se lo spazio iniziale non è moltissimo, altrettanto non si può dire della sua funzionalità: oltre alla semplice interfaccia abbiamo una funzione che sincronizza automaticamente i file nel momento in cui li modifichiamo e la possibilità di condividere i propri dati con amici e colleghi in un attimo. E’ presente inoltre il supporto a più dispositivi da un singolo account, siano essi smartphone piuttosto che PC.

Zoolz

L’autore di quest’ultimo software è Genie9, che ha già sviluppato un’altra app dedicata ai servizi di sincronizzazione online: Timeline Cloud. Con Zoolz avremo 4 GB di spazio gratuito e la possibilità di attingere dati da pressoché qualsiasi dispositivo, sia esso un PC, piuttosto che un terminale Android o anche iOS, rendendo la condivisione di contenuti di estrema semplicità. Da evidenziare anche la cura dedicata alle immagini, che saranno raccolte in una sorta di timeline ordinata cronologicamente, ed il fatto che oltre a poter sincronizzare qualsiasi tipo di file è possibile marcarne alcuni tipi (ad esempio quelli musicali) per l’utilizzo offline. E’ infine presente l’integrazione con Facebook, il che permette di condividere foto in bacheca con un paio di tap.

Un trittico insomma di nuove applicazioni tutte molto promettenti, che dovrebbero mettere un po’ di sale sulla coda a Google, sempre che abbia davvero intenzione di rilasciare un proprio servizio di cloud storage; nel frattempo comunque gli utenti Android avranno comunque ampia possibilità di scelta: voi quale utilizzate?

FONTE FONTE