head-tilt

Sony (Ericsson) richiede un brevetto per controllare un dispositivo con movimenti della testa

Nicola Ligas

Sorvolando un attimo sul cubistico disegno qui sopra, vi segnaliamo un brevetto richiesto da Sony Ericsson già nel 2010, che però non è ancora stato concesso all’azienda, ma che sarebbe un buon compendio per il floating touch dell’Xperia Sole.

Se da una parte non è infatti necessario toccare fisicamente il display per interagirvi, cosa ne direste di usare semplicemente i movimenti del volto per farlo? Indossando infatti un apposito auricolare bluetooth con sensore di movimento, è possibile mappare uno specifico movimento in un’azione sul telefono: potremo così rispondere alle chiamate annuendo e riagganciare scuotendo la testa, e via dicendo.

Il suo utilizzo ideale (in combinazione magari con i comandi vocali) è durante la guida, o in tutte quelle situazioni nelle quali non possiamo/vogliamo toccare il nostro dispositivo: attenzione però, il servizio non è adatto se vi piace gesticolare mentre siete al telefono, o correrete il rischio di riappendere la chiamata in faccia al vostro ignaro interlocutore.

Fonte: Fonte
brevetti