LinuxAndroid

Il merge dei kernel Linux e Android prosegue spedito

Nicola Ligas

Dopo l’annuncio di Linus Torvalds dello scorso agosto era solo una questione di tempo prima che il “Kernel prodigo” di Android ritornasse a casa da papà Linux, e qualcosa in tal senso aveva iniziato a muoversi già sul finire dello scorso anno; dopo nemmeno tre mesi dunque siamo lieti di constatare che il merging prosegue bene.

Nel nuovo ramo del kernel 3.4 sono infatti già state incluse un gran numero di patch derivanti da Android, che riguardano per lo più la gestione della RAM persistente (ovvero quella che non si cancella con l’interruzione dell’alimentazione).

Non si tratta insomma ancora del “piatto forte” e questo non ci dà indicazione alcuna in merito ai tempi che occorreranno per completare l’unione dei due rami di sviluppo, ma è senz’altro la prova tangibile che dopo le parole siamo già passati ai fatti.

Se volete aggiornamenti in tempo reale sul progetto potete sempre iscrivervi alla mailing-list ufficiale.

Fonte: Fonte