Tegra 3

Nvidia esalta il Tegra 3 come piattaforma non solo dedicata al gaming

Nicola Ligas

Se dici Tegra 3 pensi inevitabilmente a dispositivi atti al gioco, in fondo è a quello che la politica di marketing di nVidia ha puntato finora; l’azienda ha però da poco cambiato direzione, forse iniziando a sentire la pressione della concorrenza, e con un post sul proprio blog ha evidenziato alcune applicazioni ottimizzate per il suo SoC quad-core.

Jen-Hsun Huang, CEO di nVidia, ha recentemente dichiarato: “Dobbiamo sviluppare una tecnologia che ispiri coloro che creano contenuti e applicazioni affinché facciano qualcosa di straordinario”.

In effetti una delle maggiori critiche ai quad-core è che siano un’esagerazione nell’uso mobile, e giustamente Huang cerca di mettere le mani avanti in tal senso e dimostrare che possono realmente offrire qualcosa in più da cui l’utente trarrà beneficio: per questo motivo il Tegra Zone inizierà a mettere in evidenza non più solo gioco ma anche alcune di queste nuove applicazioni, e considerato che finora non è che si sia rivelato chissà quale pozzo inesauribile di contenuti, questo potrebbe essere un buon modo per rivitalizzarlo.

Tra le app da tenere d’occhio ne evidenziamo 4:

  • Splashtop THD, alla quale abbiamo già dedicato un approfondimento dal Mobile World Congress, che permette in sostanza di replicare su tablet il contenuto del nostro desktop. (link al Play Store)
  • Photaf THD Panorama Pro, nuova app dedicata all’editing di immagini, che permette di cucire assieme varie foto per creare un’immagine panoramica, sfruttando la potenza dei quattro core per rendere l’unione il più rapida possibile, consentendo così di concentrarsi più sulla qualità che nell’attesa del risultato. (link al Play Store)
  • Snapseed, foto editor semplice e intuitivo, che permette di catturare immagini, personalizzarle al volo e condividerle con altrettanta rapidità. L’app non è comunque ancora disponibile e dovrebbe arrivare entro l’estate.
  • PowerDirector Mobile, trasposizione mobile di un tool di video-editing per ambienti Desktop, che ovviamente sfrutterà a pieno la potenza del Tegra 3 essendo il campo della modifica di filmati piuttosto avido di CPU. In arrivo il prossimo autunno.

 

Sebbene dunque il tentativo di nVidia di sdoganare la propria piattaforma dal solo gaming sia apprezzabile, al momento non è che ci sia molta carne al fuoco; anzi, in un certo senso le applicazioni proposte dimostrano in parte il contrario, ovvero che la potenza serve ma per lo più solo  in certi ambiti, particolarmente in quello della manipolazione di contenuti multimediali (peggio ancora se video), cosa alla quale non è detto siano interessati tutti gli utenti Android. Senza contare che di quattro applicazioni, due ancora non saranno disponibili per diversi mesi, il che rende lo sforzo di nVidia un po’ anacronistico.

A cercare di dimostrare la tesi opposta ci pensa il seguente video: voi che ne pensate?

Fonte: Fonte
NVIDIAvideo