medfield intel

Intel Medfield: primi benchmark web molto promettenti

Nicola Ligas -

Non sarà stato il dispositivo più fotografato di tutto il Mobile World Congress, ma l’Orange Santa Clara è indubbiamente un modello da tenere d’occhio, sia perché con tutta probabilità sarà uno dei primi smartphone Intel inside ad essere commercializzato in Europa, sia perché le sue performance, almeno per quanto riguarda la navigazione in internet, sono di tutto rispetto.

Caschys Blog, un sito tedesco, ha infatti messo le mani sul telefono ed eseguito un paio di test: il primo è stato portato a termine con l’app Vellamo, il cui risultato trovate immortalato qui sopra, mentre l’altro è BrowserMark, un benchmark che si esegue attraverso un’apposita pagina web; con i suoi 1270 punti lo score di Vellamo colloca il Santa Clara al terzo posto della classifica, proprio sopra al Galaxy Nexus, mentre gli 89180 punti in BrowserMark gli consentono di tenere a bada anche l’iPhone 4S, fermo a 87801 (entrambi surclassati dal Galaxy Nexus con 98272).

Premettendo che si tratta di risultati dall’impatto in parte marginale rispetto all’utilizzo quotidiano e sottolineando il fatto che spesso si tratta di meri numeri non necessariamente rispecchiati dall’esperienza utente, le premesse per lo smartphone di Orange e quindi per il chip Medfield sono sicuramente buone in ambito web. Restano invece da verificare molti altri parametri, tra cui le prestazioni in un ambito più puramente computazionale/grafico (le prime impressioni in tal senso erano state tutt’altro che rosee) e non da ultima l’autonomia, della quale ancora non sappiamo nulla di certo; appuntamento dunque ai prossimi benchmark.

Fonte: Fonte
intel