google brevetto foto posizione

Google richiede il brevetto di un metodo per trovare la propria posizione a partire da una foto

Nicola Ligas

Google sta facendo parlare molto di sé in materia di brevetti, non tanto per cause di tribunale, quanto per le richieste fatte di nuove proprietà intellettuali: si va dai metodi di sblocco, alle gesture per la ricerca o a quelle basate sul movimento, per giungere fino ad una funzione potenzialmente molto interessante, in grado di ricavare la posizione in cui viene scattata una foto.

Ovviamente non funziona con qualsiasi immagine, anche perché difficilmente immaginiamo come stabilire la posizione della foto di un’aiuola, ma se il soggetto inquadrato dalla vostra fotocamera è un monumento, un edificio o un luogo di qualche interesse storico/culturale, allora le cose potrebbero cambiare.

Si tratta in sostanza di inviare l’immagine ad un server che la confronterà con il proprio database per poi restituire la posizione più probabile: se state pensando a Google Goggles una certa affinità c’è, anche se in questo caso il servizio sembra più orientato alla navigazione che alla ricerca di altre informazioni. Magari lo vedremo implementato nei famosi occhiali con Android, ma potrebbe essere una buona spalla nel caso in cui il navigatore di uno smartphone non riuscisse a sincronizzarsi.

In ogni caso non è nemmeno scontato né che il brevetto venga concesso, né che sia poi effettivamente impiegato, quindi non ci resta che aspettare e sperare: a voi sembra una buona idea?

Fonte: Fonte
brevetti