ASUS Padfone

ASUS Padfone, la nostra anteprima MWC 2012

Lorenzo Delli -

ASUS ha oggi presentato ufficialmente uno dei suoi nuovi prodotti di punta: l’ASUS Padfone. Esattamente come la linea Transformer, il Padfone si distingue dalla concorrenza proprio per la possibilità di “trasformarsi“.

Il prodotto principale è infatti costituito da uno smartphone dalle seguenti caratteristiche tecniche: processore dual core Snapdragon da 1.5 GHz, 1 GB di RAM, 16 GB di memoria interna espandibile (tramite microSD), uscita microUSB e micro HDMI e, naturalmente (anche se non era scontato), Android 4.0.3 Ice Cream Sandwich, con una minima personalizzazione da parte di ASUS. Troviamo inoltre una fotocamera posteriore da 8 MPx con led flash e lente f/2.2. Il display è un Super AMOLED qHD da 4,3′ (risoluzione 540×960).

Lo smartphone che, come abbiamo detto, costituisce il centro focale di questo prodotto, sarà venduto al pubblico anche separatamente ma il suo massimo potenziale lo esprime combinandosi (e quindi “trasformandosi“) con la sua controparte da 10′.

Sostanzialmente il tablet in cui “incastonare” il Padfone è privo di qualsiasi caratteristica hardware: una volta collegati i due dispositivi, si accenderà lo schermo da 10 pollici (la risoluzione è quella classica dei tablet da 10′, 1280×800) dando la possibilità all’utente di sfruttare l’esperienza ICS tipica dei tablet (ancora pochi per la verità).

La controparte è dotata di un’antenna GSM aggiuntiva che amplifica il segnale dello smartphone. E per rispondere alla domanda che tutti voi vi starete  ponendo: si! E’ possibile rispondere alle telefonate direttamente dal tablet, o con un auricolare bluetooth o anche direttamente dal tablet, parlando al microfono di cui è dotato.

Inoltre se state utilizzando una qualsiasi applicazione e volete passare dall’utilizzare lo smartphone all’utilizzare il tableto viceversa, l’applicativo si adatterà alla risoluzione del dispositivo attualmente in uso.

La possibilità di acquistare separatamente lo smartphone dal tablet permette agli acquirenti di acquistare (ad esempio in famiglia) più esemplari dello stesso smartphone per poi utilizzarli sullo stesso tablet; ad ogni collegamento il tablet si adatterà all’utente che lo sta utilizzando, rimanendo quindi trasparente agli utilizzi da parte di altri utenti.

Come se non bastasse il Padfone ha accesso ad una serie di accessori aggiuntivi davvero interessanti. Il primo è una tastiera dock molto simile a quelle dei due Transformer attualmente in commercio, dotato di trackpad, tastiera full QWERTY e due porte USB standard. Il secondo è un pennino capacitivo che all’occorrenza si trasforma in un auricolare bluetooth (purtroppo ancora non abbiamo immagini da mostrarvi).

Nel nostro video potrete vedere una prima parte in cui il responsabile ASUS ci spiega alcune delle potenzialità del prodotto; successivamente faremo un breve riassunto in italiano delle caratteristiche hardware/software del Padfone.

ASUS Padfone

ASUS Padfone

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00
MWCmwc 2012video