BroadcomLogo

Broadcom e i nuovi SoC ottimizzati per Ice Cream Sandwich

Roberto Orgiu

Non di soli smartphone è composto questo MWC, ma è un’ottima occasione per le aziende di presentare i nuovi System-on-a-Chip (SoC) e Broadcom non si è certo lasciata sfuggire l’occasione di presentare a Barcellona i suoi nuovi prodotti single e dual core.

L’azienda statunitense ha infatti presentato ben 3 sistemi basati su ARM A9 a 40 nanometri: BCM21654G , BCM28145BCM28155.

Il  BCM21654G è un processore single core a 1 GHz, modem HSPA integrato e supporto per i video VGA, destinato molto probabilmente a smartphone entry-level, mentre gli altri due sono processori dual core con modem HSPA+ e la possibilità di gestire rispettivamente video a 720p e 1080p ed entrambi avranno in dotazione uno speciale processore video a basso consumo che si occuperà della riproduzione video, senza andare a toccare le risorse delle CPU principali, ed un chip Image Signal Processor (ISP) che garantirà supporto ad obbiettivi fino a 42 megapixel.

Oltre ai SoC di cui abbiamo appena parlato, la Broadcom ha presentato anche altre soluzioni pronte per l’integrazione nei futuri dispositivi: il chip NFC a basso consumo BCM20792, la soluzione ibrida GPS/Glonass BCM47511 per una geolocalizzazione più rapida e radio multibanda (3G/4G) con possibilità di gestire due sim contemporaneamente, senza però sbilanciarsi troppo sui dettagli tecnici.

Dopo l’avvento di NVidia Tegra3, diffuso in molti dei prodotti presentati a questo Mobile World Congress, pensate che Broadcom potrà vendere bene i proprio chip?