asus-transformer-padtf300red-1330305862

ASUS Pad 300: meno IPS e più LTE

Roberto Orgiu

Quello che vedete nell’immagine di testa non è un Transformer Prime con i colori sballati, bensì il nuovo fratellino del primo tablet con chip Tegra3: l‘ASUS Transformer Pad 300.

Le differenze tra il TF201 e questo modello (che possiamo ipotizzare si chiami TF300 o qualcosa di molto simile), sono davvero poche: questo nuovo prodotto sarà disponibile nelle colorazioni blu, rosso e bianco, non avrà il display IPS+ ma solo un normale IPS, avrà in aggiunta un modulo opzionale per la connessione LTE e uno storage interno da 16GB. Le restanti caratteristiche, ovvero chip NVidia Tegra3, risoluzione 1280×800 in una diagonale da 10.1 pollici, uscita HDMI, resteranno invariati, mentre la batteria subirà un leggero taglio: 10 ore di durata del tablet (a fronte delle 12 del Prime) con 5 ore di autonomia extra fornite dalla dock, per un totale di 15 ore (nel TF201 le ore dichiarate sono 18).

Possiamo quindi vedere che ASUS non solo è rimasta fedele al motto “uno in più“, ma ha aggiunto diversi modelli al suo portafoglio ( Infinity 700 e Padfone), anche se, per questo modello, non abbiamo ancora nessuna notizia circa prezzi e disponibilità.

Vi starete chiedendo se vedremo mai questo piccoletto dotato di connessione di quarta generazione nel nostro Belpaese? Non abbiamo certezze, ma, visto che Vodafone sta già sperimentando il 4G, possiamo ben sperare che arrivi anche da noi il nuovo nato di casa ASUS.

Fonte: Fonte
mwc 2012