LG L3 e L7 (2)

Anteprima LG Serie L: lo smartphone che scegli come un abito

Nicola Ligas -

Design, display, performance ed LTE: questi saranno i quattro punti cardine di LG per il 2012, alla luce dei quali sono nati, tra gli altri, i modelli della Serie L, tre modelli accomunati nel design (ispirato a quello del Prada Phone) ma con caratteristiche lievemente diverse, che partendo dalla fascia bassa e via via aumentando ogni dettaglio si spingono in avanti per soddisfare anche palati più esigenti. LG ci ha dato l’opportunità di osservarli da vicino in anteprima ma mentre lo smartphone L5 era ancora incompleto soprattutto sul fronte stilistico, degli altri due troverete un’ampia galleria d’immagini a fine articolo.

Purtroppo non ci è possibile svelare le caratteristiche tecniche complete dei tre modelli, i relativi prezzi e la loro disponibilità fino a domenica, ma questo non ci esime dal farne una descrizione il più accurata possibile.

L3, L5 ed L7 sono accomunati da linee squadrate (da cui il nome “L” che ricorda l’angolo retto), profilo cromato e cover posteriore lavorato (del quale LG si vanta molto) con tecnologia “3D patterning”, che diverrà lo standard per le cover dei futuri LG in quanto è in grado, pur essendo di semplice plastica, di “mimare” il look’n’feel di altri tipi di materiale (pelle, tessuto, ecc.).

I tre smartphone vanno dalla fascia bassa (L3, già presente su MediaWorld a 129€), alla medio-bassa (L5), fino alla medio-alta (L7), ma nessuno dei tre può essere definito un top di gamma; quel compito spetta all’Optimus 4X HD, pertanto è ragionevole pensare che i prezzi di questi tre modelli non raggiungeranno vette eccessivamente elevate.

La versione di Ice Cream Sandwich presente su L5 ed L7 è la 4.0.3, che si è rivelata molto fluida, in particolare l’app drawer della nuova Optimus UI è praticamente identico a quello di Android 4 “stock” con la sola aggiunta del tab “download” (cosa che ci è piaciuta molto); se inoltre non ci sposteremo premendo su uno dei tre tab (app, download, e widget), continuando a “swipare” rimarremo all’infinito su quello corrente.

E mentre l’app drawer è rimasto quasi immutato LG ha raffinato vari elementi, a cominciare dalla lockscreen che si sblocca con un effetto a goccia nello stagno (la trovate immortalata nelle immagini qui sotto), passando per l’inserimento di collegamenti e widget sulla homescreen; particolare il sistema di ridimensionamento di questi ultimi, che permette di rimpicciolirli fino a farli diventare una singola icona, o viceversa di ingrandirli fino a 4 righe, ove possibile.

Un piacevole surplus è stata la presenza del chip NFC su L5 ed L7, con tanto di software preinstallato per sfruttare gli LG Tag+ che permetteranno di cambiare profili passandoci sopra lo smartphone: non li abbiamo potuti provare, ma negli screenshot qui sotto troverete qualche immagine dell’app, che come potete vedere ha già 4 modalità preimpostate.

Venendo più in dettaglio ai singoli modelli, L3 è il piccolo della famiglia (ma non nello spessore, come evidenziato dalle immagini in basso): il suo profilo curvo lo rende anche piuttosto elegante, ma non aspettatevi prestazioni di rilievo né aggiornamenti software: il telefono nasce e rimarrà con Gingerbread e vista la sua fascia di prezzo e le caratteristiche tecniche (CPU a 800 MHz e display a 320×240) sarebbe stato assurdo pretendere di più.

Posto accanto al fratello maggiore L7 le differenze sono evidenti, laddove tra L5 ed L7 non lo sono invece così tanto: a parte le dimensioni del display (si passa da 3,2 a 4,3 pollici), la risoluzione e soprattutto la luminosità sono su due livelli diversi, e la presenza di Ice Cream Sandwich non solo abbellisce il tutto, ma non sembra impattare minimamente sulla fluidità generale.

In generale forse quello che ci ha convinti maggiormente è la via di mezzo rappresentata da L5 (per quanto fosse il più incompleto dei tre, almeno dal punto di vista estetico): uno smartphone ideale per chi vuole avvicinarsi al mondo Android senza spendere i 600€ ormai tipici dei top di gamma, ma senza per questo essere relegati ad un display di ridotte dimensioni come L3, o a vecchie versioni del sistema operativo; senza pretendere troppo in ogni aspetto riesce a cavarsela bene un po’ ovunque, aspetto che è stato una delle caratteristiche vincenti anche di Optimus One. Riuscirà a bissarne il successo? Onestamente è davvero troppo presto per sbilanciarsi.

Approfondiremo “la conoscenza” con questi tre modelli alla fiera di Barcellona e come sempre non mancheremo di recensirli a dovere una volta che uscirà la versione definitiva, ma le prime impressioni sono state indubbiamente positive; vi lasciamo quindi con un po’ di immagini di L3 ed L7 e se avete domande da fare non esitate a lasciare un commento.

LG PRESENTA AL MWC 2012 UN NUOVO CONCEPT PER IL DESIGN DEI PROPRI DISPOSITIVI MOBILI

LG rivoluziona il concetto di design con un’elegante gamma di smartphone

San Donato Milanese, 21 febbraio 2012 – LG Electronics gioca una nuova carta della propria strategia per raggiungere la leadership nel settore degli smartphone lanciando al Mobile World Congress 2012 (MWC) un rinnovato concept di design: L-Style.
L’essenza di L-Style racchiude in sé un design senza tempo impreziosito da eleganti dettagli, che differenziano ulteriormente i dispositivi mobili LG dai concorrenti. La leadership di LG nel design è stata già rimarcata in passato attraverso modelli di successo, che includono i telefoni Black Label Series, come LG Chocolate e LG Shine.
“Il design è da sempre uno dei principali fattori che incidono nella scelta di un telefono cellulare”, ha dichiarato Dr. Jong-seok Park, Presidente e CEO di LG Mobile Communications Company. “Con i nostri smartphone siamo sempre stati più sbilanciati verso le funzionalità piuttosto che il design, ma con L-Style stiamo ritornando alle nostre origini: quelle di un’azienda focalizzata nell’offerta di prodotti adatti allo stile di vita dei nostri consumatori.”
L-Style, il nuovo concept design di LG, si compone di cinque elementi estetici: Modern Square Style per un’impugnatura confortevole, Floating Mass Technology per un look più sottile, Seamless Layout per una disposizione più intuitiva dei tasti, Harmonized Design Contrast con eleganti dettagli metallici e Sensuous Slim Shape per attirare sempre l’attenzione.
Al MWC saranno svelati tre nuovi smartphone che vantano il look L-Style. LG Optimus L3, con un display da 3.2 pollici, sarà il primo ad essere lanciato in Europa, facendo il suo ingresso nel mercato a marzo. A questo smartphone faranno seguito, nella prima metà del 2012, due altri dispositivi, che integreranno Android 4.0 Ice Cream Sandwich: LG Optimus L5, con un display da 4.0 pollici e LG Optimus L7, dotato di uno schermo da 4.3 pollici.
Le disponibilità sul mercato e le specifiche tecniche dei tre modelli saranno annunciate prossimamente.

anteprimaLG L3LG L5LG L7