ZTE Mimosa

ZTE Mimosa X con Tegra 2, Ice Cream Sandwich e modem nVidia Icera

Nicola Ligas

Se dici nVidia tutti pensano solo ai processori Tegra, ma il Mimosa di ZTE vanta invece un altro primato: quello di essere il primo telefono i cui chip sono tutti a marchio nVidia e non parliamo solo di CPU e GPU, come avrete già capito.

A fianco dell’ormai preistorico dual-core Tegra 2 troviamo infatti un modem Icera 450 HSPA+ che sostanzialmente gestirà le connessioni del telefono.

Icera è una compagnia acquisita da nVidia lo scorso anno che è ben presto diventata il settore di sviluppo e design dei modem, rendendo di fatto l’azienda di Jen-Hsun Huang sempre più indipendente; il CEO di nVidia ha infatti promesso che vedremo anche un chip LTE quest’anno.

Non lasciatevi comunque ingannare dall’immagine qui sopra: quello che vedete non è Gingerbread ma un Ice Cream Sandwich personalizzato da ZTE, che ha anche voluto lasciare i tasti touch sul telefono, scelta che sinceramente non ci sentiamo di bocciare del tutto, perché li troviamo oggettivamente comodi rispetto anche ad una soluzione con tasti solo virtuali come sul Galaxy Nexus.

Il resto delle specifiche parlano di un display da 4,3 pollici qHD (960 x 540), con 4 GB di memoria interna e una fotocamera da 5 megapixel. Nvidia parla di lui come del primo telefono Tegra Zone “mainstream”, quindi ci aspettiamo un prezzo aggressivo quando il Mimosa X farà il suo debutto nel secondo trimestre dell’anno.

Fonte: Fonte
NVIDIA