monster shooter

Monster Shooter: ovvero cosa non si farebbe per salvare un gattino!

Nicola Ligas

Siete alla ricerca di un gioco divertente, colorato, adatto a sfogare i nervi con una buona dose di sano massacro e magari anche gratuito? Non pretendente troppo, vi basterà affidarvi a Monster Shooter.

La missione del protagonista DumDum sarà salvare un povero gattino rapito dagli alieni: che tenero!

Ecco, la parte sdolcinata finisce qui, per il resto un costante rumore di mitragliatrice vi farà compagnia durante tutto il gioco, con una grafica in 2D ma molto vivace e soprattutto assai dettagliata, che però gli sviluppatori promettono fluida anche sui dispositivi più datati.

Affrontate dunque lo story mode con 30 livelli disseminati su 3 pianeti, o cercate di non farvi ammazzare troppo alla svelta nel survival mode, ma sopratutto rimpolpate più possibile un arsenale che va dal fucile a pompa, ai lanciafiamme, alle armi al plasma, agli spara dischi che rimbalzeranno lungo le pareti dei livelli, alle più classiche granate, fino a giungere all’atomica.

Immediato, divertente e ben realizzato: l’unico scotto da pagare per avere Monster Shooter sarà munirsi di una connessione Wi-Fi perché 40 MB non sono pochi da scaricare su rete mobile. E ricordatevi di abbassare il volume, potreste spaventare non poco un ignaro passante.

video