htc studio

HTC Studio è il nome della task-force che darà nuova linfa all’azienda

Nicola Ligas

HTC fa davvero sul serio con l’autocritica e soprattutto con le intenzioni di riguadagnare in breve tempo lo smalto perduto: per raggiungere questo scopo ha così raccolto i suoi migliori ingegneri e designer e li ha riuniti sotto la comune bandiera di HTC Studio.

E’ questo il nome del team, tutto interno all’azienda, che farà capo direttamente al CEO Peter Chou, il cui scopo sarà sviluppare prodotti chiave per la compagnia nel sempre più frenetico mercato degli smartphone.

HTC ha inoltre dichiarato di voler avere più fonti per un singolo componente, ad esempio le CPU, quindi il rapporto di esclusività tenuto con Qualcomm lo scorso anno è desinato a concludersi: probabilmente l’azienda deve aver percepito come nociva l’assenza di terminali Tegra nella sua line-up, ed ha così deciso di porvi rimedio.

Non è ben chiaro se HTC Studio sia già operativo o sia un progetto in divenire, ma a giudicare dalla premura con cui il produttore taiwanese si sta dedicando al proprio “rinnovamento” non ci stupiremmo se ingegneri e designer fossero sul “chi vive” già da tempo. Riuscirà HTC a soddisfare le sue stesse (alte) aspettative?

Fonte: Fonte