ardefender_header

ARDefender: la realtà aumentata diventa protagonista del videogioco [Recensione]

Lorenzo Delli -

Il prefisso AR del titolo del gioco è l’acronimo inglese di Augmented Reality, cioè realtà aumentata, una tecnologia che sta prendendo sempre più piede in molte applicazioni, sia da un punto di vista ludico che da un punto di vista culturale (basti pensare al AR Drone o a Google Goggles).

Vi avvertiamo: il video linkato potrebbe sembrare totalmente senza senso, almeno fino al minuto 1:11 circa, dopo il quale si riesce finalmente ad intuire cosa è ARDefender.

In parole povere, ARDefender sfrutta la vostra fotocamera per portare sulle scrivanie, sui divani, sui pavimenti o su qualsiasi superficie piana di casa vostra una vera e propria battaglia in formato tascabile. Il gioco sfrutta la realtà aumentata per costruire virtualmente una piccola torre che dovrete difendere strenuamente dai continui attacchi nemici.

Per “costruire” la torre il gioco necessita di un quadrato di carta in cui stampare una sequenza di cerchi neri. Tale sequenza può essere disegnata a mano o stampata (il pdf con i quadrati è reperibile direttamente dal sito degli sviluppatori).

Una volta stampato o disegnato il quadrato delle dimensioni che più vi aggradano (se avete guardato il filmato iniziale ce n’era uno enorme) sarà sufficiente far partire il gioco, puntare la fotocamera del vostro dispositivo verso il quadrato e in automatico verrà costruita la vostra torre.

L’obbiettivo del gioco è difendervi dalle ondate di nemici: sul vertice della torre appena costruita avrete a disposizione un piccolo cannoncino che sparerà nella direzione puntata dalla vostra fotocamera. Se vi allontanate troppo dal quadrato con i simboli però la torre scomparirà momentaneamente, ricomparendo quando vi riavvicinerete.

Il trucco per bersagliare avversari più lontani non è quello di muovere troppo il vostro smartphone verso destra o verso sinistra ma in realtà è sufficiente avvicinare lo smartphone verso di voi.

Le ondate di nemici sono composte da veicoli sempre più tosti;  talvolta arriveranno anche degli elicotteri che poseranno sul vostro personale campo di battaglia delle fastidiose torrette che faranno fuoco sulla vostra postazione. Niente paura però: ogni tanto passeranno dei piccoli aerei che vi riforniranno con delle apposite munizioni per due tipi di attacchi più potenti; avrete infatti a disposizione dei piccoli missili a ricerca e il sempre efficace laser. Per raccogliere i rifornimenti dovrete fare fuoco sulle scatole che pioveranno letteralmente dal cielo.

Sempre con i rifornimenti arriveranno anche dei piccoli veicoli di supporto che ingaggeranno automaticamente i nemici. Inoltre talvolta pioveranno dei power up a forma di floppy disk che vi permetteranno di salvare la vostra partita. Il difetto più grande del gioco infatti è il fatto di dover ricominciare sempre dall’inizio in caso di distruzione della torre. Con il sudetto power up potrete salvare i vostri progressi e riprendere il gioco dal livello in cui lo avete usato.

Interfaccia e grafica di gioco

L’interfaccia è composta in modo da permettervi di sostenere il vostro smartphone senza coprire la fotocamera: sul lato destro avrete il pulsante di fuoco, una barra inferiore vi darà accesso alle modalità di fuoco alternativo e sulla sinistra troverete i pulsanti per l’utilizzo dei power up aggiuntivi.

In alto a destra avrete ilb, allo scadere del quale finirà il livello, anche nel caso in cui la superficie di gioco sia ancora piena di nemici. La barra superiore invece mostra l’energia rimasta alla vostra torre.

La grafica di gioco non è niente di eccezionale ma è comunque gradevole: starà a voi costruirvi un ambiente di gioco simpatico e colorato dove “costruire” la vostra torre.

Conclusioni

ARDefender è sicuramente un gioco originale con cui divertirsi e far divertire i propri amici. Non è certo il primo videogioco che sfrutta la realtà aumentata ma lo fa sicuramente con stile. Il gioco costa soli 0,99€ e vi consigliamo caldamente di dargli un’occasione. E se proprio non siete sicuri dell’acquisto stampate prima il quadrato di carta, comprate ed installate il gioco (sono davvero pochi MB) e se ancora non vi siete convinti chiedete il rimborso. Il “quarto d’ora accademico” in questo caso più che sufficiente!

Voto Complessivo: ARDefender è un gioco originale che vi permette di costruirvi il vostro personale campo di battaglia; forse il livello di difficoltà è un po’ troppo elevato ma basta prenderci un attimo la mano. 80/100

Link al sito ufficiale

[app]net.int13.ardefender[/app]