privacy protector

Privacy Protector regola l’accesso ad internet per tutte le app

Nicola Ligas -

Dal perennemente colmo calderone di xda arriva un’app molto interessante ad opera dell’utente houzuoguo, chiamata Privacy Protector, che consente di garantire o meno l’accesso alla rete ed alla nostra posizione ad ogni singola applicazione, senza richiedere i permessi di root.

Il problema di questo tipo di software è infatti quello di richiedere alti privilegi per riuscire a limitare l’uso di internet, il che ha anche una sua logica, ed infatti c’è bisogno di un escamotage perché le cose possano funzionare: ogni volta che una delle app selezionate come “proibite” viene rilevata, Privacy Protector disabilita la gelocalizzazione e la rete dati. Ma vediamo cosa dice lo stesso sviluppatore al riguardo:

Siete preoccupati dei permessi richiesti da certe app? Allora questa è l’app che fa per voi!
Basandosi sulle vostre impostazioni, quest’app spegnerà automaticamente la localizzazione e la connessione di rete quando rileva che le app selezionate sono in esecuzione, lasciandole in pratica senza possibilità di trasmettere alcun dato. Dopo che l’applicazione termina, abbassate la barra delle notifiche e riattiverete facilmente la geolocalizzazione e la rete.

Il metodo è indubbiamente efficace anche se abbiamo qualche dubbio sulla sua praticità, dato che in sostanza nessun servizio in background potrà funzionare mentre sono in esecuzione certe applicazioni ed inoltre la riattivazione dei servizi di rete non è automatica.

Se in ogni caso è per voi un’esigenza limitare in questo senso certe applicazioni, Privacy Protector farà senz’altro al caso vostro: la trovate nel suo topic ufficiale su xda.

Fonte: Fonte