dizionario

Android dalla A alla Z: cos’è un QR code?

Emanuele Cisotti -

Tutti voi ormai avrete sicuramente sentito parlare di QR Code (o in italiano Codice QR). Si tratta di codici a barre bidimensionali ormai di uso comune sui siti web (come questo) e anche sulla carta stampata.

QR sta per quick response, relativamente alla rapida risposta che riceviamo nel momento in cui “scansioniamo” il codice. Il codice QR fu sviluppato da Denso Wave, che sfruttava questo metodo per tracciare i pezzi di ricambio per l’azienda automobilistica Toyota fin dal 1994. Ma è dal 1999 che i codici QR entrano nella vita delle aziende prima e in quella private poi. E’ in quell’anno che Denso Wave ha rilasciato i codici QR sotto licenza libera.

Sarà poi grazie a boom delle connettività mobili in Giappone (grazie a i-mode, arrivato in italia solo con Wind) che gli utenti hanno sentito il bisogno di sfruttare i codici QR per velocizzare l’inserimento di URL internet sui propri telefoni cellulari. E’ dagli anni 2000 che i codici si sono diffusi a macchia d’olio anche in Europa e Stati Uniti, rendendoli popolari e anche molto “copiati”. L’idea è infatti è molto semplice e si tratta solo di codificare il testo in un quadrato composto da più quadrati codificati nei soli colori bianco e nero. Microsoft Tag è la più famosa variante al QR code.

Nel QR code sono presenti anche dei tag più grandi per la codifica e anche per delimitare la dimensione del quadrato e “semplificare” la vita al lettore di codici. Sotto un esempio (tratto da Wikipedia) della codifica:

Un QR code può contenere 7.089 caratteri numerici oppure 4.296 alfanumerici, sufficienti per contenere i dati anagrafici, un url, oppure un indirizzo email. L’uso maggiore che viene fatto dei QR code è proprio quello degli indirizzi internet. Varianti dei codici QR permettono anche di essere colorati di vari colori e anche di includere simboli non-standard (per esempio il logo di un’azienda) all’interno del codice.

Ormai sono moltissimi i lettori di codici QR: su Android il più famoso è lo stesso Goggles di Google che trovate nel box qui sotto (che a sua volta contiene un QR code):