anomaly_header

Anomaly Warzone Earth HD, un tower defense a ruoli invertiti [Recensione]

Lorenzo Delli -

In occasione del Humble Bundle che coinvolge questa volta anche Android (i 3+1 giochi ad offerta libera di cui vi abbiamo parlato oggi) abbiamo deciso di recensire uno dei giochi contenuti all’interno del pacchetto in offerta: Anomaly Warzone Earth HD.

Il genere dei Tower Defense si è imposto di prepotenza negli ultimi anni tra le categorie esistenti, offrendo un gameplay talvolta più facile e talvolta anche più difficile rispetto ai classici strategici. I ragazzi di 11 Bit Studios hanno deciso di sconvolgere le regole imposte (per così dire) dal genere invertendo i ruoli, creando di fatto un vero e proprio “Tower Offense“.

Per quanto il trailer possa essere intrigante non riesce a far comprendere molto delle meccaniche di gioco. Se non altro vi introduce agli eventi del gioco: siamo a Baghdad e i sempre simpatici e pacifisti alieni decidono di atterrare nel mezzo della città, causando milioni di morti. La cosa non finisce qui: gli alieni decidono infatti di arroccarsi nel loro punto di atterraggio, costruendo centinaia di strutture difensive (le torri). E qui entrate in gioco voi: siete al comando di una task force di veicoli corazzati che deve indagare l’anomalia che si trova al centro di Baghdad.

La storia potrebbe sembrarvi poco intrigante, ma andiamo a vedere più nel dettaglio cosa ha da offrire il titolo.

Parola d'ordine: velocità di reazione!

Anomaly Warzone Earth HD comprende al suo interno tre modalità di gioco: la campagna e due modalità stile survival, in cui dovrete affrontare ondate di torri (si, fa un po’ strano dire “ondate di torri“) sempre più potenti. Il gameplay si suddivide in tre fasi, due prettamente strategiche ed una che necessita della vostra massima attenzione e di una discreta dose di riflessi.

All’inizio di ogni livello avrete un quantitativo prestabilito di crediti che vi permetterà di acquistare un certo numero di veicoli per formare la vostra ondata di attacco. Giocando la campagna sbloccherete veicoli diversi che si andranno ad aggiungere al vostro “parco macchine“, offrendo al giocatore svariate tattiche di gioco: i veicoli non sono esclusivamente di attacco ma anche di supporto alla colonna armata.

Partirete con l’umile APC, un piccolo veicolo corazzato dotato di un cannoncino, fino ad arrivare al Dragon, un carro armato con lanciafiamme binario capace di sparare a più bersagli contemporaneamente. Troverete anche il sempre presente Tank, un carro armato che sacrifica la potenza di attacco per un armatura più spessa; il Walker, invece, sarà la vostra principale fonte di danno: un piccolo robot camminatore armato di simpatici razzi a ricerca che vantano anche un discreto raggio di fuoco. Per quanto riguarda le unità di supporto troviamo invece un veicolo “scudo“, che proteggerà i due veicoli a lui più vicini con una barriera che si ricarica nel tempo ed un “Supply Truck” (letteralmente camion rifornimenti) che ogni cinque o più unità uccise vi fornirà un rifornimento (parleremo dei rifornimenti, o abilità, più tardi).

Una volta terminata la fase degli acquisti, influenzata dai crediti a disposizione e dal livello tecnologico raggiunto, avrete a che fare con la fase puramente strategica: dovrete valutare il campo di battaglia attraverso una visuale tattica e decidere il percorso da far seguire ai vostri mezzi. Attraverso la mappa tattica dovrete valutare molti fattori: oltre ai diversi modelli di torri nemiche, ogni missione richiederà certi obbiettivi e, per raggiungerli, non è detto che ci sia una sola strada. Inoltre negli schemi sono sparsi dei particolari contenitori verdi che, se colpiti, vi regaleranno crediti aggiuntivi, spendibili in altre unità o in upgrade per quelle già esistenti.

La fase tattica non finisce qui: ci saranno determinati eventi durante le missioni che vi obbligheranno a cambiare percorso. Durante il gioco potrete comunque cambiare il vostro percorso tramite l’apposito pulsante in alto a destra. Il pulsante vi fornisce non solo la possibilità di cambiare percorso, ma anche l’opportunità di fermare l’azione e valutare le prossime mosse a seconda dei nemici rimasti e degli obbiettivi da conseguire.

Terminata la fase tattica entrerete in gioco. I veicoli scelti proseguiranno automaticamente lungo il percorso da voi stabilito ma non dovrete certo stare a guardare! Avrete infatti quattro abilità a disposizione da utilizzare sul campo di battaglia; anche in questo caso, procedendo lungo le missioni, le sbloccherete tutte e, inizialmente, avrete a disposizione solo l’abilità di riparazione. Le abilità sono situate sulla colonna di sinistra e sarà sufficiente un tap sull’icona per utilizzarla sul campo di battaglia. Oltre alla possibilità di riparare i vostri veicoli potrete confondere gli avversari nascondendovi dietro uno sbarramento di fumogeni, potrete “evocareun finto veicolo che attirerà il fuoco nemico o addirittura bombardare dalla distanza le torri che più vi danno fastidio.

Ogni volta che eliminerete determinate torri un trasporto aereo catapulterà direttamente sui detriti un rifornimento, che va ad aggiungere una carica aggiuntiva alle abilità a vostra disposizone. Attenzione però a non sprecarle, vi serviranno per i momenti più concitati.

Ed è qui che entra in gioco la velocità di reazione del giocatore: un utilizzo casuale delle abilità vi porterà a morte sicura; dovrete non solo usarle al momento giusto ma anche essere veloci nell’utilizzarle. Farsi prendere dal panico è questione di un attimo e non riparare in tempo le vostre unità porterà a fallire la missione in men che non si dica. Fortunatamente durante le missioni ci saranno dei checkpoint automatici che vi permetteranno di riprendere l’azione anche in caso di fallimento.

La componente tattica del gameplay è arricchita anche dai modelli di torri con cui avrete a che fare: si comincia con le più classiche a fuoco diretto fino ad alcune che propagheranno il loro attacco a tutta la vostra wave. Altre invece sfrutteranno i vostri “poteri” per ricostruire le torri appena distrutte. E’ per questo che è importante, durante la fase di pianificazione del percorso, tenere di conto delle abilità dell’avversario.

Motore grafico e comparto sonoro

Se già di per se il gameplay originale può invogliare all’acquisto, aspettate di vedere il motore grafico di Anomaly Warzone Earth! Anche se l’ambientazione del gioco è situata per tutta la campagna a Baghdad, i ragazzi di 11 Bit Studios sono riusciti a diversificare gli schemi, inserendo elementi rurali tipici, zone altamente industriali e strutture militari. Il tutto viene arricchito da effetti di luce e giochi di ombre (per una volta tanto non ci vuole un Tegra per averli!).

Le strutture avversarie sono ben diversificate, così come i vostri veicoli. Inoltre è anche possibile sfruttare il pinch to zoom per osservare più da vicino i dettagli.

Anche le esplosioni e i colpi sparati hanno da dire la loro, rendendo il tutto più coinvolgente e talvolta caotico, facendo scattare ancora di più il fattore panico di cui abbiamo parlato prima. Lasciarsi distrarre dall’ottimo motore grafico per osservare i dettagli e fallire la missione è davvero facile!

Se proprio vogliamo trovare un difetto al titolo potremmo dire che la traccia sonora che ci accompagna durante i livelli è costituita sempre dalla solita musica in loop, anche se bisogna dire che è caratteristica e di contorno. Gli effetti sonori d’altra parte sono ben curati e le esplosioni si fanno ben sentire. Inoltre vi è una voce narrante ben doppiata, anche se purtroppo abbiamo brutte notizie per i non anglofoni: il gioco è completamente in inglese; vero è che si riesce a intuire praticamente tutto del gioco e non è quindi annoverabile tra i difetti del titolo.

Difficoltà e altre modalità di gioco

AWE presenta tre difficoltà di gioco. La modalità “Principiante” è già di per se soddisfacente e alcune missioni risulteranno delle vere e proprie sfide di velocità e concentrazione; nulla di impossibile comunque e sarà davvero difficile fallire una missione (a meno che, come abbiamo detto prima, non vi soffermiate sui dettagli grafici). Le altre due difficoltà, tra cui l’immancabile “Hardcore“, sono naturalmente consigliate per i giocatori più esperti e per coloro che non si lasciano intimorire dal ripetere più volte alcune missioni.

Oltre alla campagna (che presenta un totale di 15 missioni) sono presenti altre due modalità di gioco, che vi mettono di fronte ad ondate sempre maggiori di torri, con l’obbiettivo di distruggere un generatore presente nel livello. Avrete un tempo limite per ogni “ondata” di torri e, con ogni ondata, si ricostruirà il generatore in una posizione random. Un modo semplice per ampliare la longevità del titolo, già di per se discreta e soddisfacente.

Conclusioni e parere personale

Anomaly Warzone Earth HD è sicuramente un titolo da avere se siete fan del genere strategico/tower defense: molti gli elementi tattici e l’originalità del gioco potrebbe spingere anche i non appassionati a dargli un’occasione. Se avete letto l’articolo relativo al Humble Bundle avrete visto che AWE è multipiattaforma. Lo abbiamo provato anche su Mac ed il gioco è leggermente differente, ma non per questo la versione per Smartphone e Tablet ne risente.

Colgo l’occasione per fare i complimenti al team di sviluppatori di 11 Bit Studios. Non solo per il gioco che si distingue dalla massa ma anche per la disponibilità degli sviluppatori. Ho acquistato il gioco sul Transformer Prime che forse avrete visto nella nostra recensione ma, appena installato, il downloader si rifiutava di scaricare i dati aggiuntivi (circa 150 MB per la cronaca). La prima cosa che ho fatto è stato scrivere agli sviluppatori a riguardo e, con mia grande sorpresa, non solo mi hanno risposto subito, ma hanno anche affermato che avrebbero fixato il bug entro un paio di ore e avrebbero aggiornato l’applicazione. E così è stato: dopo esattamente un paio di ore è uscito un aggiornamento che ha esteso la compatibilità ad ICS. E come se non bastasse mi hanno riscritto qualche giorno dopo ringraziandomi!

In definitiva ci sentiamo di dirvi che i 2,99€ necessari per portarvi a casa il titolo son ben spesi e non ne rimarrete delusi.

Gameplay: Si distingue indubbiamente dalla massa, grazie anche alle varie fasi di gioco e al ritmo di gioco in certi momenti davvero frenetico.
Voto: 95/100
Grafica: Effetti di luce e di ombre, dettagli grafici notevoli e caratteristici ed ambienti di gioco ben variegati.
Voto: 95/100
Sonoro: Un po’ ripetitiva ma nel complesso di buona fattura.
Voto: 80/100
Longevità: Tre modalità di gioco con tre diversi livelli di difficoltà, 15 missioni per la campagna. I numeri parlano chiaro.
Voto: 90/100

Voto Complessivo: Tenendo conto dell’originalità, del motore grafico e degli elementi strategici il gioco si merita a pieno un voto alto. Anche la longevità è discreta, considerato che stiamo parlando di un gioco dedicato al settore mobile. 90/100

[app]com.elevenbitstudios.AnomalyWarzoneEarthHD[/app]