philips soundbar

Il nuovo Philips Soundbar usa Android per lo streaming via DLNA

Nicola Ligas

Considerare Android “solo” un sistema operativo mobile è ormai altamente riduttivo: il robottino verde ha lentamente piantato radici (o quantomeno semi) nei campi più disparati, dalle lavatrici, agli occhiali da sci, tanto che vederlo sfruttato anche dal Soundbar di Philips non stupisce (quasi) più nessuno.

Entrando nello specifico, il CSS5123 Soundbar non è nient’altro che una coppia costituita da un singolo speaker ed un subwoofer, che si ripropone di creare un suono virtual surround 5.1 essenzialmente con una sola cassa.

Android entra in gioco tramite l’app  Philips SimplyShare (già disponibile gratuitamente nel Market), che permette di collegarsi al Soundbar via DLNA: la parte migliore però è che non lo useremo solo per ascoltare musica, ma grazie allo Smart Media Player integrato sarà possibile trasmettere anche video che vedremo nella TV collegata al Soundbar.

Disponibilità negli USA a partire da aprile ad un costo di 350$.

Fonte: Fonte