sky map

Google Sky Map sul viale dell’open source

Nicola Ligas

Tra le centinaia di migliaia di applicazioni presenti nel Market forse Google Sky Map non sarà la più utilizzata nella vita quotidiana, ma ciò non toglie che sia stata scaricata da più di 20 milioni di utenti. Dopo due anni di sguardi sul cielo quindi, il progetto si prepara ad essere dismesso, per diventare un progetto open-source.

L’app fu creata da una mezza dozzina di lavoratori di Google a Pittsburgh tanto per dimostrare le possibilità d’uso dei sensori nelle prime generazioni di Android, ed aprire al contempo un’affascinante finestra verso il cielo.

A breve Sky Map diventerà dunque open-source ed in collaborazione con la Carnegie Mellon University continuerà ad essere sviluppato come progetto studentesco. Non disperate dunque, potremo ancora continuare a curiosare nel firmamento anche in pieno giorno ed al contempo l’app diventerà fonte di ricerca ed apprendimento. Potremmo quasi chiamarlo “lieto fine“.

Fonte: Fonte