snake97

Snake ’97: un classico del passato sul nostro smartphone

Giuseppe Tripodi -

Bello il retrogaming, ma a tutto c’è un limite, giusto?
Sbagliato. E Snake ’97 ne è la dimostrazione: un tuffo nel passato con quella manciata di pixel che assumiamo sia un serpente che vi sorprenderà. 

Sperando seriamente che il gioco non abbia bisogno di presentazioni, riassumiamo comunque per dovere di cronaca: lo scopo del gioco è controllare il serpente (che può muoversi in 4 direzioni!) e mangiare il cibo evitando di sbattere contro i muri. Stop.

Ma allora perché dedicare una recensione ad un titolo simile? Perché se ci pensate è magnifico quello che stiamo facendo: con il nostro smartphone touchscreen da milioni di colori stiamo emulando un giochino monocromo di oltre dieci anni fa tentando di imitare addirittura i tasti gommati.
Non è meravigliosa la tecnologia?

Oltre alla perfetta riproduzione del mitico Nokia 5110 (eccetto i tasti a destra, probabilmente per questioni legali), c’è da segnalare anche la fedeltà nella somiglianza con il passatempo datato 1997: un’attenzione maniacale nel riprodurre i non-colori dello schermo ed i suoni originali.

Ovviamente Snake ’97 è un po’ carente nelle impostazioni (ma dopotutto cosa ci sarebbe da modificare?) accessibili con il tasto Più, ma soprattutto presenta una fastidiosa barra nera in basso quando non viene giocato su terminali con Ice Cream Sandwich.
Tuttavia si possono senza alcun dubbio superare questi dettagli per godersi un tuffo nel passato, quando magari “rubavamo” il cellulare ai familiari più grandi per fare una partita!

Cosa state aspettando ancora? Correte a scaricare gratuitamente Snake ’97 e cedete alla tentazione di fare il nuovo record!