panasonictoughpad09lg

Panasonic ToughPad: hands-on

Nicola Ligas

E’ indubbiamente la mattinata dedicata agli hands-on questa, e non potevamo omettere dall’elenco anche il tablet presentato da Panasonic che, come suggerisce il nome, si vanta di essere particolarmente resistente.

Se avete dunque le proverbiali “mani di burro” vorrete sicuramente tenere in considerazione questo modello da 10 pollici con Honeycomb preinstallato.

La differenza principali rispetto ad un tablet “ordinario” è nel display opaco (anziché il classico glossy), che per inciso ha la non altissima risoluzione di 1024 x 768, e che non sfigura affatto in quanto ad angolo di visuale, ma tende a spegnere un po’ i colori soprattutto se paragonato ad altri modelli. La risposta al touch non è inoltre delle più reattive e si ha sempre l’impressione di un qualche (per quanto lieve) ritardo. Inoltre non lo definiremmo il modello più comodo da tenere a lungo in mano, ma questo è il prezzo della resistenza. I pulsanti alla sua base sono inoltre cliccabili e non touch, anche se avrebbero potuto essere più finger-friendly.

Siamo curiosi di vedere se qualcuno sottoporrà questo tablet agli stessi test dell’Xperia Active, tanto per capire quant’è davvero solido; nel frattempo dovremo accontentarci di qualche immagine non probatoria.

Fonte: Fonte
CESCES 2012