cwrgnex-touch

La recovery ClockworkMod diventa touch su Galaxy Nexus

Nicola Ligas

Se pensavate che il Team Win Recovery Project 2.0 sarebbe stato l’unico esempio di recovery compatibile col touchscreen del panorama Android, allora avete sottovalutato gli sviluppatori dietro la recovery più famosa: ClockworkMod.

E’ infatti uscita la Beta 1 (solo ieri eravamo ancora alla alpha, segno che il progetto procede spedito) di una nuova versione di ClockworkMod recovery che sfrutta i comandi touch anziché i tasti fisici per muoversi tra un wipe ed un backup. Dato che il look della stessa è rimasto invariato, quindi con le varie opzioni ravvicinate l’una all’altra e poco finger-friendly, è stato scelto un approccio lievemente diverso per l’input dei comandi: tramite quattro tasti touch posti in basso allo schermo, molto in stile Ice Cream Sandwich, è infatti possibile scorrere le varie voci, selezionare quella desiderata, o tornare al menu precedente, ovvero tutto quel poco di cui abbiamo bisogno per destreggiarsi in una recovery.

Se volete provarla sul vostro Galaxy Nexus (ricordando che lo fate come sempre a vostro rischio e pericolo) ecco cosa dovete fare:

  1. Scaricare il file .img
  2. Posizionare il file .img nella cartella tools del vostro Android SDK (o comunque nella cartella da cui eseguirete adb)
  3. Aprire il prompt dei comandi/shell in tale directory
  4. Digitare i seguenti comandi (seguiti da invio):

adb reboot bootloader
fastboot flash recovery cwm_touch_beta1_toro.img

Vi lasciamo con un breve video che la mostra in azione, ma se volete tenere d’occhio il progetto in attesa che diventi compatibile con altri dispositivi, è a questa pagina che dovrete andare.

Fonte: Fonte
video