htc samsung

C’è chi scende (HTC) e chi sale (Samsung)

Nicola Ligas

Fine anno è tipicamente tempo di bilanci, ed i numeri si sa sono implacabili: gli ultimi mesi dell’anno appena conclusosi hanno infatti visto HTC scendere di circa il 2,5% rispetto al quarto trimestre del 2010, mentre Samsung, nello stesso periodo, ha quasi raddoppiato i propri utili.

Al di là delle percentuali, le cifre in sé sono comunque molto diverse: 360 milioni di profitto per HTC, 4.5 miliardi per Samsung (entrambi in dollari).

L’azienda coreana avrebbe spedito qualcosa come 35 milioni di smartphone (non esclusivamente Android) nel solo Q4 2011, e tutto ciò nell’anno della battaglia intensa nei tribunali di mezzo mondo con Apple. E gli analisti non danno tregua a Samsung, perché prevedono che l’azienda venda 170 milioni di smartphone nel 2012.

HTC dal canto suo, nonostante sia salita sulla barca di Android fin dall’inizio ed abbia prodotto nel tempo dispositivi di qualità, è stata forse la peggior concorrente di sé stessa, sfornando troppi dispositivi che si sono fatti concorrenza a vicenda, piuttosto che inserirsi nella scia di un terminale di punta e ritagliarsi ciascuno il suo spazio: in quest’ottica non stupisce che l’azienda abbia predicato “pacatezza” per il 2012.

Il mercato è comunque tutto fuorché saturo, quindi i margini di ripresa e miglioramento ci sono per tutti, così come il viceversa. Ne riparleremo tra un anno (o anche meno) e vedremo per chi il 2012 si sarà rivelato l’anno vincente.

Fonte: Fonte