android-overview-active

Ci sono 400 mila applicazioni attive nell’Android Market

Nicola Ligas

Lo store di Google continua la sua inarrestabile crescita e nel week end di Capodanno festeggia un altro importante traguardo: il raggiungimento di 400k applicazioni attive (più altre decine di migliaia parcheggiate lì indisturbate o rimosse da Google per vari motivi).

Inutile dirlo, il contributo principale viene dalle app gratuite, che coprono più dei 2/3 dello store (~68%). C’è da notare però che fanno parte di questa schiera anche le app freemium, che prevedono cioè acquisti tramite i pagamenti interni, un trend che è sempre più in crescita in tutti gli store di applicazioni e che ha contribuito a far salire il numero globale delle app gratuite sensibilmente.

Il grafico qui sopra evidenzia invece un altro fattore: all’Android Market sono voluti 31 mesi per raggiungere quota 200k app, mentre all’Apple Store per iPhone ne sono bastati 22. Tuttavia lo store di Google è balzato a quota 300k dopo soli altri 4 mesi, mentre ad Apple sono occorsi 8 mesi in più, e la cosa si è praticamente ripetuta nel passaggio da 300k a 400k, che ha impiegato 4 mesi ad avvenire su Android, mentre ce ne sono voluti 7 per iPhone; tutto questo ha portato alla fine ad un distacco tra i due store di soli due mesi nel raggiungimento delle 400k app. Inutile dire che se il trend continuasse così assisteremmo presto ad un’intersezione dei due grafici.

Altri numeri vedono al momento circa 100K sviluppatori attivi nello store di Google, il che significa che ciascuno di essi ha pubblicato in media 4 applicazioni, sebbene considerando i singoli casi le cifre possano cambiare sensibilmente.

Se i dati che vi abbiamo presentato, raccolti da Distimo, vi sono interessati, vi lasciamo con un link che soddisferà ogni vostra curiosità residua. E speriamo che al prossimo aggiornamento il fatidico sorpasso sia già avvenuto.

Fonte: Fonte
Apple