Personalizzare la vibrazione con ViBe

Erika Gherardi

La possibilità di associare una suoneria specifica ad uno specifico contatto ormai è cosa vecchia. Insomma, potevo farlo anche con il mio N70 che ha superato i 5 anni di vita. La nuova frontiera della personalizzazione delle chiamate in entrata riguarda la vibrazione che possiamo modificare a nostro piacimento con ViBe.

Forse però “modificare” non è il termine più adatto perchè qui si tratta di assegnare una vera vibrazione personalizzata ad un contatto, totalmente diversa da quella di base a cui siamo abituati.

ViBe ci permette di fare due cose sostanzialmente: associare ad un contatto una vibrazione tra quelle che mette a disposizione gratuitamente (o a pagamento) oppure crearne una ex novo. Come fare? Tanto per cambiare, è semplicissimo.

Una volta aperta l’app e tappato sul telefono al centro, ci troveremo davanti all’elenco dei nostri contatti; ne selezioniamo uno ed eccoci di fronte alla schermata che ci permette di decidere cosa fare. Ci sono due schede: Normal e Custom. La prima ci permette di scegliere uno dei pattern di vibrazione standard o di acquistarne uno tra quelli premium (0,99 $ l’uno). La seconda invece ci permette di creare una vera e proprio vibrazione personalizzata; per farlo ci basterà tappare sull’apposito riquadro. Ovviamente una pressione più decisa sullo schermo corrisponderà ad una vibrazione più forte, mentre premere leggermente originerà una vibrazione leggera che dubito sentirete nella vostra tasca. Potete divertirvi parecchio nel creare i vari pattern per i vostri contatti, però c’è un “ma”. Il “ma” in questo caso è il costo, infatti potrete divertirvi quanto volete a crearne di nuovi ma per salvarli dovrete comprare l’unlock che comprende anche tutti i pattern premium e che costa 4,00$ attualmente.

Per quanto riguarda le impostazioni abbiamo quelle essenziali e vi accediamo premendo il tasto menu ed entrando in Settings. Qui decidiamo se attivare o meno ViBe e per cosa e soprattutto abbiamo la possibilità di modificare il metodo di pagamento, passando da Google al più comodo (almeno secondo me) Paypal.

Io ho trovato quest’applicazione curiosa, utile se come me non siete amanti delle suonerie e ben fatta. Forse 4,00 $ sono un po’ troppi per quest’applicazione ma si può rinunciare alla creazione di pattern di vibrazione e sfruttare quelli presenti gratuitamente che non sono affatto male. E poi ViBe ha una grafica piacevole e un’ interfaccia intuitiva, cosa che non guasta mai.