SoundTracking: condividi la colonna sonora della tua vita

Erika Gherardi

Capiterà anche voi di essere fuori casa, magari in giro per la città, quando ad un certo punto il vostro player musicale comincia a trasmettere la canzone adatta alla situazione. Vorreste condividerla, perchè ormai, si sa, condividiamo tutto ma non avete voglia di aprire l’app di YouTube, cercarla e poi linkare il video su Twitter o su Facebook. Fortunatamente ora potete condividere la colonna sonora delle vostre giornate contando su un singolo software: SoundTracking.

La prima cosa che dovrete fare dopo aver scaricato ed installato l’app è aggiungere gli account su cui poi andrete a condividere la vostra musica. Potete scegliere tra Twitter, Facebook e Foursquare; ovviamente spetta a voi decidere se collegarli tutti oppure solo uno.

Vi segnalo subito un problema derivante dall’associazione degli account che ho scoperto a mie spese: SoundTracking manda email a tutti i vostri contatti che già utilizzano l’app senza chiedervelo.

Una volta collegati gli account non vi resta che cominciare ad usare l’app. Come? Beh, il funzionamento non potrebbe essere più semplice. Tappate sul pulsante in alto a destra e da lì possiamo decidere se condividere l’ultima canzone ascoltata o usare il Music ID se non sapete il titolo e la state ascoltando con qualcosa che non sia il vostro smartphone o ancora usufruire della funzione Music Search per cercare un brano. Cercate qualcosa di ancora più semplice? Nessun problema. Ogni volta che ascolterete una canzone SoundTracking vi chiederà automaticamente se volete condividerla. Una volta che avete sceglio la canzone, potete decidere se aggiungere la vostra posizione, una foto e una descrizione.

Il tasto menu ci permette di accedere invece al refresh della nostra timeline (dove vedete cos’hanno condiviso le persone che seguite), alle impostazioni e al nostro profilo. Il profilo si auto-compilerà in base all’account con cui farete il login e mostrerà le statistiche che vi riguardano, comprensive di following e followers. Nelle impostazioni troviamo Find Friends (la funzione è ovvia) e la voce Settings da cui possiamo gestire le notifiche e i nostri account.

Nel complesso l’app è piuttosto ben fatta e dall’interfaccia piacevole, cosa che non guasta mai. Tuttavia ho trovato estremamente irritante il fatto che decida da sola chi followare, soprattutto perchè manda email random che a me darebbe fastidio ricevere. Sugli smartphone con display piccoli e dalla bassa risoluzione ho notato qualche piccolo problema grafico che mi auguro lo sviluppatore risolva.