android cafè

Android Cafè permette di usare PayPal per acquistare le app

Nicola Ligas

Si è parlato spesso in passato di forme di pagamento alternative a Google Checkout/Wallet per l’acquisto di applicazioni dal Market, tra le quali spiccano senz’altro PayPal e l’utilizzo del credito telefonico (del quale il pioniere è stata Vodafone); nonostante questo, in particolar modo la prima, stenta ancora a farsi viva. E’ per questo che abbiamo provato con gran curiosità Android Cafè.

Il nome curioso di quest’app, scaricabile gratuitamente dal Market, cela in realtà uno store alternativo a quello di Google, dove tutti gli acquisti avvengono via PayPal, sia tramite l’applicazione stessa che via web (se preferite).

L’iniziativa è sicuramente lodevole e funzionale, ma al momento presenta almeno un paio di significativi deterrenti: anzitutto le app presenti sono poche e non potremmo certo definirle tutte dei blockbuster; secondariamente lo store può essere migliorato in molti aspetti, non da ultimo nelle schede dei singoli programmi che, a parte la descrizione in italiano, sono quanto di più scarno possa esserci, senza commenti degli utenti o immagini da ingrandire.

Da ultimo puntualizziamo come i prezzi non siano nemmeno concorrenziali, assestandosi sui 2,4€ circa per ogni applicazione.

Insomma, sicuramente un buon progetto da tenere d’occhio per le sue potenzialità, ma se non sarà reso più fruibile a breve (e se Google dovesse premere sull’acceleratore verso i pagamenti via PayPal) potrebbe altrettanto facilmente cadere nel dimenticatoio.