htc-logo

HTC infrange un brevetto Apple e perde la causa, a rischio la vendita di alcuni terminali negli States

Lorenzo Delli -

Era fine Novembre quando HTC perdeva una causa (per la precisione una contro-azione legale) contro Apple portata avanti grazie ad un buon numero di nuovi brevetti acquisiti dalla S3 Graphic. Purtroppo siamo qui per dirvi che HTC ha perso un’altra causa (la decisione è stata presa dalla United States International Trade Commission), riguardante uno specifico brevetto di proprietà della mela morsicata; ma i problemi potrebbero non essere relativi solo ad HTC.

Il brevetto in questione (numero #5,946,647) è il seguente:

System and method for performing an action on a structure in computer-generated data 

Anche gli anglofoni potrebbero trovarsi disorientati da un tale brevetto, che sostanzialmente non spiega proprio nulla. Vediamo quindi di fare luce su cosa realmente racchiude. Ogni qualvolta un iPhone riceve un messaggio che contiene un numero di telefono, un indirizzo, una e-mail o un indirizzo web, il testo contenente le suddette informazioni è immediatamente sottolineato (esattamente come per un ipertesto), evidenziato e trasformato in un link clickabile (performing an action on a structure in computer-generated data). Premendo sul numero di telefono si sarà rediretti al dialer, sull’indirizzo si aprirà Google Maps e così via.

Purtroppo è esattamente quello che succede negli smartphone HTC ed è ciò che è stato usato come appiglio da Apple, ma la causa potrebbe colpire anche altri produttori. Il problema è infatti a livello software e questa vittoria potrebbe portare Apple a colpire Android stesso invece di HTC (o Samsung), magari con altri brevetti sempre legati al software. Di fatto, se HTC non cambia le cose, dal 2012 per  i seguenti smartphone sarà vietata la vendita negli States: Droid Incredible (HTC Incredible S), Evo 4G, T-Mobile G2, il Nexus One e anche altri vecchi dispositivi. Di fatto il ban per le vendite entrerà in vigore il 19 Aprile del nuovo anno.

La buona notizia è che se HTC elimina la feature (o più semplicemente la implementa in modo diverso) potrà mantenere le vendite dei suddetti smartphone. HTC ha già annunciato di rispettare la decisione della corte e che rimuoverà la suddetta feature al più presto. Vero è che stiamo parlando di una serie di Device che non sono proprio la punta di diamante del settore vendite HTC.

Vi terremo naturalmente aggiornati sull’evolversi della faccenda e su quali saranno le soluzioni intraprese da HTC.

Fonte: Fonte
Applebrevetti