Cosa non ci piace di Ice Cream Sandwich

Cosa non ci piace di Ice Cream Sandwich

Emanuele Cisotti -

Ice Cream Sandwich è bellissimo, rivoluzionario e allo stesso tempo molto curato. Ma cosa non ci è piaciuto di questa nuova versione di Android? Cosa c’è di sbagliato in Android 4.0?

Lo stiamo provando da alcune settimane e vogliamo quindi raccontarvi cosa di Ice Cream Sandwich proprio non ci è andato giù. Benché siano, prese singolarmente, solo piccolezze.

Il tasto Menù

Lo avete visto chiaramente nell’immagine di apertura. Il tasto menù è stato rimosso dalla barra dei tasti e spostato nella famosa Action Bar, che come già in Honeycomb si trova nella parte alta dello schermo, come vedete per esempio in Google+. L’occhio vi sarà già cascato sulle schermate accanto e avrete già notato che il tasto menù (i tre punti) non sono nella stessa posizione. Alcune applicazioni hanno il tasto del menù in alto (Google+, Calendar, Market, YouTube, Google Reader), altre in basso (Musica, Maps, GMail) e altre nella barra dei tasti (quelle non ottimizzate per Ice Cream Sandwich).

Se da un certo punto di vista avrebbe senso la scelta di porre il tasto in alto, viene però da pensare che la posizione in basso sia più razionale se paragonata alla posizione dei tasti delle applicazioni non ottimizzate. Qualunque sia la risposta giusta, se ci dovesse mai essere, l’effetto differenziato è comunque disorientante.

La gestione dei widget

Saprete ormai come i widget adesso si aggiungano dal drawer delle applicazioni. E fin qui tutto ok (più o meno). Ma la disomogeneità arriva nella gestione visiva di questi. Troviamo i widget con anteprima (composizione diretta, calendario e contatto, nello screenshot), quelli ad icona (come ASTRO) e quelli non ottimizzati (come Astrid).

I problemi fondamentali sono due: la posizione e le dimensioni. La posizione è illogica, le anteprime sono allineate tutte in alto a sinistra sotto il loro nome e questo andrebbe bene se le anteprime fossero tutte delle stessa dimensione. Una scelta più logica sarebbe se fossero allineate al centro sotto il nome relativo.

Il problema della dimensione è presente soprattuto per i widget non ottimizzati. Il rettangolo intorno al simbolo serve infatti a mostrare la forma del widget, ma non la sua dimensione. Un widget 4×4 infatti (essendo quadrato) risulterà visivamente più piccolo di uno 4×2 (orizzontale).

La visualizzazione portrait sulla dock

L’immagine appena sopra è chiara. Perchè il vostro Galaxy Nexus dovrebbe rimanere in visualizzazione verticale anche quando posto su una dock orizzontale? “Perché la visualizzazione orizzontale non c’è”, rispondereste voi. E perché non c’è?

Adesso sta a voi, fortunati possessori di Galaxy Nexus (o firmware non ufficiali 4.0), cosa non vi convince appieno di questa versione di Android?