Senseye

Controllare lo smartphone con lo sguardo: con Senseye sarà realtà

Giuseppe Tripodi

In origine furono i tasti. Poi vennero gli schermi resistivi e i fastidiosissimi pennini. Infine, i touschreen capacitivi che amiamo e ai quali siamo ormai abituati. Ma se pensavate che la tecnologia fosse arrivata ad un livello insuperabile, ricredetevi: “presto” potremmo essere in grado di controllare i nostri device semplicemente guardandoli.

Quando mi fu regalato il primo dispositivo touchscreen un’anziana signora mi vide adoperarlo e non riusciva proprio a credere che lo stessi comandando toccandolo, pensava avessi qualche telecomando nascosto.
Non oso immaginare quale sarà l’impatto se la Senseye riuscirà nel suo progetto e cosa diranno le persone nel vederci interagire col nostro Android senza nemmeno sfiorarlo.

Eppure questi scenari futuristici potrebbero divenire la normalità in pochi anni: la Senseye prevede infatti che i primi smartphone dotati della loro tecnologia arriveranno a luglio del 2013, tuttavia non si conoscono ancora eventuali partner.

Se vi state domandando di cosa stiamo parlando esattamente, vediamo di fare un po’ di chiarezza: questo nuovo tipo di controllo sarà possibile grazie ad una fotocamera frontale accompagnata da un LED ad infrarossi, che riescono a tracciare lo sguardo e a seguire il movimento dei nostri occhi.
In questo modo sarà possibile avere un cellulare che disattiva lo schermo quando ci voltiamo da un’altra parte, che percepisce cosa stiamo leggendo e scorre il testo mano a mano e, per quanto riguarda il gaming, spareremo alle astronavi nemiche semplicemente fissandole.
Di tutto ciò abbiamo dimostrazione nel video in fondo, ma il numero di possibilità di utilizzo è veramente infinito.

Ma tutta questa  fantascentifica attrezzatura chissà quanto costerà, direte voi.
Cinque dollari: proprio così la Senseye ha assicurato che il prezzo di vendita delle loro componenti da equipaggiare sui prossimi smartphone non supererà la soglia $5.
In compenso, stanno valutando anche di mettere presto in vendita  a $99  un’unità esterna collegabile a qualsiasi dispositivo: giusto per darci un’anteprima di quel che verrà.

Adesso vi invitiamo a guardare i video esplicativi, che sicuramente renderanno meglio l’idea: il primo è un veloce spot di presentazione, mentre nel secondo potrete ascoltare spiegazioni più dettagliate dai creatori del progetto.

Cosa ve ne pare di queste nuove possibilità? Siete entusiasti delle novità oppure in qualche modo “intimoriti” da quanto velocemente stia correndo la tecnologia?

Fonte: Fonte
video