usb android

Zucchero filato USB con un dual-core Android

Nicola Ligas

Se non siamo riusciti ad attrarvi con un titolo del genere, non sappiamo proprio cosa inventarci per il futuro, anche perché non capita tutti i giorni di parlare di un dispositivo il cui nome in codice è Cotton Candy (zucchero filato, per l’appunto), che pesa appena 21g, ha le parvenze di una normale pennina USB, ma in realtà cela al suo interno Android 2.3 Gingerbread.

Dentro a Cotton Candy troviamo infatti:

  • una CPU ARM dual-core 1.2-GHz Samsung Exynos
  • WiFi 802.11n e Bluetooth
  • HDMI-out
  • un microSD card slot

E’ però collegandolo ad un dispositivo con OSX o Windows che avviene la vera magia (potremmo azzardarci a dire che è sufficiente uno schermo con una porta USB), dato che vedrete aprirsi una finestra con un vero e proprio ambiente Android 2.3.

Prodotta da FXI Technologies, questa finta pennina USB è in realtà descritta come un “any screen connected computing“, che permette a ciascun utente di creare un punto di accesso sicuro verso tutti i suoi personali servizi ed app nel cloud, attraverso il sistema operativo che preferisce, trasferendo così le potenzialità di un PC e del web su qualsiasi schermo.

Per quanto ci piacerebbe vedere per credere, è innegabile che l’idea in sé sia molto intrigante, e gli scenari d’uso che apre molteplici: se finora in molti hanno tentato la via dell’emulazione, soluzioni di questo genere sono il modo effettivamente più semplice per portare Android davvero ovunque.

Vedremo se e quanto seguito avrà, nel frattempo vi lasciamo con qualche immagine auto-esplicativa.

Fonte: Fonte
Exynos