snapdragon-eye1

Qualcomm amplia la sua gamma di Snapdragon S4

Nicola Ligas

Se Qualcomm pianifica un suo store sul modello del Tegra Zone è praticamente ovvio che abbia qualche asso della manica da giocare anche sul fronte hardware, per contrastare il rivale Nvidia e non solo. La carta in oggetto si chiama Snapdragon S4, che vi avevamo presentato poco più di un mese fa, e che vede ora la sua gamma ampliarsi per andare a soddisfare qualunque smartphone o tablet del creato. Anche quello prossimo venturo.

Il primo ad arrivare sul mercato sarà il chip MSM8960, un dual-core con supporto LTE, che dovrebbe debuttare a velocità comprese tra 1.5 e 1.7 GHz.

Successivamente arriveranno i modelli APQ8060A e APQ8030 che, assieme all’APQ8064, saranno i soli Snapdragon S4 senza un modem preinstallato, in modo che i vari produttori li possano adattare al meglio alle esigenze della rete nella quale saranno utilizzati. L’attuale roadmap parla di velocità fino a 1.7 GHz, anche se Qualcomm aveva promesso clock nettamente superiori (2.5 GHz) che probabilmente non vedranno la luce prima del 2013.

Infine troviamo gli MSM8x60A, MSM8x30 ed MSM8x27, modelli dual-core dedicati alla grande distribuzione, compatibili con reti 3G (ma non 4G) e clock variabile tra 1 e 1.7 GHz.

Dato che il risparmio energetico non passa mai di moda, Qualcomm ne approfitta per ricordarci che i suoi nuovi chip sono particolarmente parsimoniosi, ben 7 volte meno di un tradizionale PC e 2 volte meno di un non specificato concorrente nel settore mobile (anche se quel verde lime sembra puntare subliminalmente a Nvidia). Come tutti i test auto-celebrativi sono ovviamente suscettibili di smentite nell’uso quotidiano, anche perché le piattaforme di confronto sono come sempre vaghe.

Poteva mancare il classico grafico comparativo delle performance? No di certo! I modelli di Snapdragon S4 dual-core, come l’MSM8960, sono visibilmente superiori rispetto alla passata generazione S3, ma è ovviamente raggiungendo i quad-core, come l’APQ8064, che avviene il salto generazionale, con prestazioni 8 volte maggiori rispetto alla serie S1 (montata su HTC EVO 3D o Nexus One, tanto per capirsi).

Venendo infine al sempre più vitale comparto grafico, vediamo come l’MSM8960, dotato di GPU Adreno 225, offrirà un incremento di prestazioni di circa il 50% rispetto all’Adreno 220 degli Snapdragon S3; mentre verso fine 2012 debutterà la generazione successiva, Adreno 320, a bordo del SoC APQ8060A, che segnerà un nuovo termine di paragone nel campo mobile.

Dopo avervi fatto venire tanta acquolina in bocca, la domanda a cui rispondere è ovviamente una sola: quando vedremo in azione questi nuovi fantasmagorici chip? Qualcomm si mantiene prudente, indicando una generica prima metà del 2012, ma voci non confermate parlano anche del primo trimestre: il tablet che vedete qui sotto potrebbe infatti essere presentato al CES di gennaio e debuttare già dal mese successivo.

In effetti da un punto di vista puramente temporale Nvidia sembra avvantaggiata al momento, essendo già stati annunciati vari modelli con Tegra 3 (a parte l’ovvio Transformer Prime pensiamo ad Acer, HTC, Lenovo): chi la spunterà alla fine, secondo voi?

Fonte: Fonte
NVIDIAqualcomm