htc-vivid

HTC Vivid e la compagnia pornografica

Nicola Ligas

Giusto poco tempo fa abbiamo parlato di Vivid Entertainment, compagnia dedita all’intrattenimento per soli adulti, che cerca lo sbarco sulla Google TV per risollevare le proprie sorti. Sempre non molti giorni addietro AT&T ha presentato i suoi primi smartphone LTE, tra cui l’HTC Vivid. Cosa hanno in comune questi due fatti? E’ evidente, il nome Vivid.

E qui iniziano i problemi per la casa taiwanese, che sarebbe stata raggiunta da una lettera della compagnia a luci rosse che le intimava il cambio di nome al suo neonato modello a causa, ovviamente, dell’infrazione sul marchio legato al suo nome.

Niente Apple di mezzo insomma in questa potenziale causa, e nessun brevetto sullo sblocco o altre caratteristiche peculiari, qui si tratta di puri e semplici nomi. Non è in realtà la prima volta che HTC incorre in simili “leggerezze”, c’erano già stati dei problemi ad esempio con il ChaCha, analogo dell’omonimo sito.

Una soluzione potrebbe essere rappresentata da un potenziale accordo tra HTC e Vivid, ma non vogliamo nemmeno ipotizzare a cosa ciò potrebbe condurre, quindi ci limiteremo a sorridere per l’accaduto ed a tenervi informati se la storia dovesse avere dei risvolti eclatanti.

Fonte: Fonte