slide to unlock apple

Apple si aggiudica il brevetto “slide to unlock”: altre cause in vista?

Nicola Ligas

Nella sempre frenetica corsa ai brevetti, Apple se ne accaparra uno molto “pericoloso”, quello relativo al meccanismo di sblocco usato su iPhone (ed in maniera affine su molti Android), altrimenti detto slide to unlock.

La richiesta di registrazione risale al lontano 2005 ed include anche il disegno che vedete qui sopra, che illustra il funzionamento del meccanismo su iOS, con un semplice swipe da sinistra a destra. Se la storia finisse qui ci sarebbe forse ben poco di cui preoccuparsi: molti produttori di smartphone Android, come Samsung ed HTC, adottano soluzioni diverse per lo sblocco dei propri dispositivi, dal trascinamento di un’immagine, all’inserimento di un dato pattern, all’anello presente nella nuova Sense.In realtà la descrizione del brevetto è assai più nebulosa di come l’illustrazione potrebbe far credere.

Un dispositivo con display touch-sensitive può essere sbloccato tramite gesture eseguite sul display touch-sensitive. Il dispositivo è sbloccato se il contatto col display corrisponde ad una gesture predefinita per lo sblocco del dispositivo. Il dispositivo mostra una o più immagini di sblocco rispetto alle quali deve essere eseguita la gesture predefinita in modo da sbloccare il dispositivo. L’esecuzione della gesture predefinita relativa all’immagine di sblocco può includere muovere tale immagine in una determinata posizione e/o muoverla lungo un certo percorso. Il dispositivo può anche mostrare dei suggerimenti visivi della gesture predefinita sul touch screen in modo da ricordarla all’utente. In aggiunta, c’è bisogno di un feedback sensoriale per l’utente riguardo il progresso verso la soddisfazione di una condizione di input che è richiesta affinché avvenga la transizione.

Come vedete leggendo tra le righe è facile includervi tutti gli esempi che abbiamo fatto sui metodi di sblocco alternativi al semplice swipe, quindi ancora una volta Samsung (e soci) non possono dormire sonni tranquilli.

Vedremo mai questo brevetto impugnato da Apple in un’aula di tribunale? Chissà. Forse ci siamo fatti prendere troppo la mano; certo considerando i precedenti magari è il caso di iniziare a pensare ad un altro modo per sbloccare gli schermi dei nostri terminali. Non sia mai che da un giorno all’altro scoprissimo di non poterlo più fare.

Fonte: Fonte
ApplebrevettiiOS