Samsung Galaxy Nexus (7)

Samung Galaxy Nexus: tutto quello che volevate sapere

Giuseppe Tripodi -

Diciamocelo, tra primi rumors e successive conferme, del nuovo smartphone di casa Google vi avevamo già detto praticamente tutto, ma un bel riassunto dopo la presentazione di stanotte non può che fare bene.
Torniamo quindi nuovamente a parlare del nuovissimo Samsung Galaxy Nexus, adesso finalmente ufficiale.

Partiamo quindi parlando di qualcosa di veramente grande che ci impressionerà tutti: il display.
Ci troviamo di fronte ad uno schermo Super Amoled da 4.65” con risoluzione 1280×720: una definizione tale non l’avevamo mai vista su Android: grazie a queste caratteristiche, come specificato nella presentazione, sarà un piacere guardare video o anche film sul Galaxy Nexus.

Continuando con la forma e l’aspetto estetico, il Galaxy Nexus pesa solo 135gr ed ha uno spessore di 8,94mm: il vetro (e di conseguenza l’intero smartphone) è leggermente curvo per renderlo più maneggevole.

Passiamo quindi a tutto ciò che abbiamo sotto la scocca, ossia un velocissimo processore TI OMAP 4460 dual core  da 1,2 Ghz, 1GB di RAM, una GPU PowerVR SGX540 e 16GB di memoria interna.
Non c’è bisogno di specificare che, ovviamente, questo corrisponde al top di gamma e difficilmente troveremo qualcosa di meglio!

Continuando la nostra panoramica, ci muoviamo adesso sulle fotocamere: troviamo quindi una camera posteriore da 5MP con LED flash con tecnologia Zero Shutter Lag e in grado di registrare video in HD con una risoluzione di 1920×1080; davanti abbiamo invece un’altrettanto ottima camera da 1,3MP da utilizzare per le videochiamate.

Per quel che riguarda la connettività, in America potranno sfruttare le reti LTE (non ancora presenti in Italia), mentre noi dovremo “accontentarci” del modello HSPA+, con velocità di connessione fino a 21Mbps; il WiFi è b/g/n e troviamo anche tutti i sensori che ci aspetteremmo, compresi luminosità e prossimità, accelerometro, bussola e barometro.

Il sistema operativo che monterà, ovviamente, è Android 4.0 Ice Cream Sandwich.

Concludendo, dopo il Nexus S anche questo Galaxy Nexus nasce della fruttuosa collaborazione con Samsung, partner che a quanto pare Google non vuole perdere, dato che troviamo sulla scocca posteriore un altro brand oltre quello di Google e nel nome il marchio “Galaxy”, inequivocabilmente associato al colosso sudcoreano.

Per la gioia d tutti gli acquirenti, come avevamo previsto, questo stupendo smartphone arriverà sul mercato in contemporanea mondiale a Novembre: il prezzo sarà di $299 con contratto Verizon di due anni per quel che riguarda l’America, ma ancora nessuna novità sul costo del dispositivo sbloccato.

Gustatevi la galleria e fateci sapere le vostre impressioni!

Samsung Galaxy Nexus

Samsung Galaxy Nexus

confronta modello

Ultime dal forum: