google-music-beta

Google pronta a lanciarsi nel commercio di musica digitale?

Nicola Ligas

Annunciato al Google I/O del 2010 ed arrivato (in versione beta) un anno dopo, Google Music è indubbiamente un buon servizio di musica nel cloud, che ci permette di portare sempre con noi su ogni nostro PC o dispositivo mobile la colonna sonora della nostra vita. Cosa gli manca ancora? Forse la cosa più ovvia di tutte: poter acquistare nuovi titoli.

Un ritardo così significativo lascia aperte solo due ipotesi: o se ne sono tutti beatamente dimenticati (difficile da credere, eh!), oppure i problemi tecnico/legali dietro un simile servizio non sono così banali come si potrebbe pensare.

Secondo l’autorevole New York Times però, potremmo essere giunti ad una svolta: Google starebbe infatti spingendo sull’acceleratore (verrebbe da dire: “alla buon’ora”) nella speranza di lanciare il suo store di musica nelle prossime settimane.

In realtà non è certo la prima volta che una simile voce si fa largo, era successa la stessa cosa immediatamente prima del lancio di Music beta, col risultato che non essendo stata raggiunta un’intesa con le major il servizio di acquisto non era stato incluso nel pacchetto. Lo scorso luglio avevamo però scoperto che l’Android Market era praticamente già pronto ad ospitare canzoni al suo interno, ma fino ad ora non ve n’è stata traccia: dunque cosa sarebbe cambiato? Forse Google sente sempre di più il fiato di iTunes/iCloud sul proprio collo, o magari sono le etichette discografiche a cercare di espandersi oltre la mela morsicata. Voi che ne pensate: quanto è importante questa battaglia per Google e Android?

Fonte: Fonte