Recensione LG Optimus Hub

LG Optimus Hub, la recensione completa

Emanuele Cisotti

LG Optimus Hub è il designato successo del best-seller Optimus One. Le aspettative quindi sono molto alte e il rischio di competere con Optimus Net sono molto alte.

Confezione

Non abbiamo avuto modo di testare la confezione.

Costruione ed ergonomia

Lo smartphone è compatto e ben costruito. Il sottile bordo esterno è leggermente rialzato per impedire al display di poggiare sulle superfici piane quando capovolto. La plastica non è pregiata ma la chiusura è di ottima qualità, come anche è gradevole la trama della cover posteriore. I tasti fisici si premono molto bene e l’unica soluzione che non abbiamo gradito è stata l’assenza del tasto fisico centrale, che in realtà è un tasto virtuale con uno sfondo chiaro.

8

Hardware

L’hardware dell’Optimus Hub è leggermente migliorato rispetto all’Opitmus One: le più grandi novità risiedono nel processore da 800MHz, nella fotocamera da 5Megapixel e la connettività HSUPA. Cosa non è cambiato è il quantitativo di RAM: 512MB. Qualche altra piccola novità: WiFi diventa di tipo N e il bluetooth passa alla versione 3.0. L’aggiornamento quindi è servito a LG per andare a migliorare tutti i dettagli di uno smartphone già buono. Sicuramente la novità più importante è quella del processore che garantisce al sistema delle buone prestazioni.

7

Touchscreen e display

Ottima la sensibilità del touchscreen e anche la luminosità del display. I colori sono molto accesi ma comunque fedeli. Se proprio vogliamo trovare un difetto a questo schermo da 3,5″ (aumentato rispetto a quello dell’Optimus One) potrebbe essere la risoluzione rimasta invariata nell’aggiornamento. Stiamo ovviamente parlando di un dispositivo di fascia bassa, ma nella sua categoria è sicuramente di ottima qualità.

8

Software

L’ottimizzazione software effettuata su questo Optimus Hub è altalenante. Da un lato blocco schermo e drawer delle applicazioni hanno una fluidità inpagabile e dall’altro le home page invece mostrano incertezze anche in assenza totale degli widget (situazione risolvibile con un launcher alternativo). I software perinstallati sono pochi (in perfetto stile LG) e tra questi troviamo il social networking, RemoteCall per ricevere assistenza da remoto, il registratore di note vocali e un file manager. Il drawer delle applicazioni più essere utilizzato sia in verticale (sfruttando anche la possibilità di dividere in categorie), che nella nuova visualizzazione orizzontale. Le icone continuano a essere troppo colorate e fumettose per i nostri gusti (e probabilmente anche per quello degli adolescenti per cui questo potrebbe essere un ottimo telefono).

Software: Browser

Il browser è fluido anche quasi oltre alle possibilità di un processore da 800MHz. Assente la compatibilità con Adobe Flash Player

Software: Multimedia

Quasi immutato il lettore musicale, mentre, come in ogni LG, è presente il gradito supporto ai video in formato divx. Tra le altre soluzioni multimediali troviamo SmartShare per la condivisione di contenuti tramite DLNA.

7

Autonomia

Buona oltre le nostre aspettative. Superata agevolmente la giornata di autonomia.

7

Prezzo

Il prezzo di 199€ è adeguato per il telefono ma stona con la presenza dell’Optimus Net venduto allo stesso prezzo di lancio.

7

Giudizio Finale

Lo smartphone ha una buona dotazione software e un prezzo adeguato. La strada intrapresa da LG è sicuramente quella buona e questo Hub può essere a tutti gli effetti considerato come il successore dell’Optimus One

Voto: 7,5

Videorecensione

Test Foto

Sample Foto LG Optimus Hub

Test Video

Sample video LG Optimus Hub

LG Optimus Hub

LG Optimus Hub

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00
lg optimus hubRecensionevideo