siri_apple

Google al lavoro su un nuovo Voice Search per contrastare Siri?

Luis Nittoli -

Nella giornata di ieri abbiamo assistito alla presentazione ufficiale del nuovo iPhone 4s da parte di Apple, il quale, probabilmente, ha deluso tutti quelli che si aspettavano (o forse speravano!) un nuovo iPhone 5. Tuttavia, l’azienda di Cupertino è riuscita lo stesso ad entusiasmare i suoi fans grazie alla demo pubblica di “Siri”, un assistente virtuale personale integrato con il sistema operativo iOS 5, che sarà disponibile a partire dal 12 ottobre.

Apple ha acquistato la società Siri per 200 milioni di dollari nel mese di Aprile dello scorso anno, un progetto in cui Steve Jobs ha fortemente creduto, descrivendolo come “intelligenza artificiale” e non un semplice “riconoscimento vocale” o “ricerca”.

Ecco come la Apple descrive questo nuovo servizio: “Siri su iPhone 4S consente di utilizzare la voce per inviare messaggi, pianificare riunioni, telefonate ed altro ancora. Basta parlare semplicemente e Siri capisce quello che dici, sa cosa vuoi dire ed addirittura ti risponde! “

A questo punto starete probabilmente pensando che anche Android è ricco di applicazioni simili (come ad esempio “Vlingo”), anche se non sono integrate così profondamente con il sistema operativo come Siri. Giusto per intenderci, ecco un video demo del nuovo software Apple:

&feature=player_embedded

Voci di corridoio vogliono Google a lavoro su un proprio assistente virtuale personale, che potrebbe essere disponibile già con la prossima versione di Android (che sarà presentata la prossima settimana).

Si vocifera che Google potrebbe aver in serbo un qualche tipo di personaggio animato legato al nostro account Gmail e visualizzato sulla schermata di sblocco di Android: tutto ciò potrebbe sembrare pazzesco, pensate ad un personaggio alla “Talking Tom Cat”, ma con vera intelligenza artificiale, che impara e ricorda tutto quello che facciamo!

Anche se per ora non abbiamo alcun dettaglio su questo progetto, sappiamo solo che Google è leader nelle tecnologie vocali e di riconoscimento facciale: vi confesso di essere rimasto molto colpito dal lavoro fatto con “Siri” da Apple e dai progressi fatti in campo dell’intelligenza artificiale, che possono renderci la vita più facile.

E voi come immaginate il vostro assistente personale digitale?

Fonte: Fonte