iPhone 4S

Editoriale: iPhone 4S vs Android, ecco tutti i dettagli

Emanuele Cisotti -

Si chiama iPhone 4S ed è il nuovo smartphone di casa Apple. Noi abbiamo seguito con interesse l’evento (dopotutto per amare Android bisogna sapere anche cosa succede intorno, no?) e vi riportiamo tutte le novità del dispositivo, ovviamente in rapporto al mondo Android.

Qualche mese fa parlammo allo stesso modo di iPad 2 vs. Honeycomb, dove iPad 2 si è dimostrato in netto vantaggio sui tablet Android (non che la situazione sia migliorata). Vediamo allora se questo iPhone 4S darà davvero del filo da torcere al robottino verde.

Intanto è importante specificare che prima della presentazione si pensava all’iPhone 4S come ad una versione economica dell’iPhone 5 che sarebbe potuto arrivare sempre oggi. Così non è stato: iPhone 4S è ufficialmente il nuovo smartphone top di gamma Apple e la versione economica è diventata iPhone 3Gs che rimarrà in commercio (presupponiamo ad un prezzo di circa 350€). Indicherò con un indicazione FAIL o WIN le situazioni in rispetto ad Android. FAIL sarà verde perché privilegierà Android e WIN in rosso perché sarà un punto dolente per Android.

CPU Dual Core (FAIL)

iPhone 4S avrà una CPU A5 dual core. Dual core è ormai una parola molto comune nel mondo Android e quello che rende realmente veloce un iPhone non è il suo processore ma l’integrazione ottimale fra software e hardware.

GPU Dual Core (WIN)

iPhone 4S avrà anche una GPU (processore grafico) dual core che garantisce, a detta di Apple, una potenza fino a 7 volte superiore. Benché siano necessarie molte altre informazioni a riguardo (e magari qualche benchmark), questa scelta è la dimostrazione di come Apple punti moltissimo sul gaming. Su Android le uniche aziende che sembrano puntare realmente sui giochi siano Gameloft e nVidia.

Estetica

La nuova versione di iPhone rimane uguale a quella precedente. E’ una scelta che potrà sembrare inusuale ma fa parte del progetto di Apple. Ovviamente il fattore estetico è puramente soggettivo, ma è impossibile negare la bontà costruttiva degli smartphone Apple

Velocità di rete (FAIL)

La velocità di rete è stata portata da 7,2Mbps a 14.4Mbps. Niente di particolare: i nuovi smartphone Samsung possono garantire una connettività fino a 21Mbps. Sempre che gli operatori lo consentano. E in Italia…

World Phone (FAIL)

Avete capito bene: 4S sarà un world phone, compatibile sia con le reti CDMA che GSM. Blackberry prima e Android poi garantiscono un buon parco di smartphone “world” da tempo. Senza contare poi che il problema riguarda solo gli utenti statunitensi (di fatto uno smartphone GSM troverà reti a cui agganciarsi negli USA, ma questo non è vero in Europa per gli utenti CDMA).

Fotocamera (WIN)

A nostro parere questo è uno dei punti realmente vincenti di questo iPhone 4S. La fotocamera passa da 5 a 8 Megapixel, ma non è questa la vera novità. Se pensiamo a dispositivi come Samsung o HTC tutta la promozione che abbiamo si ferma al numero di megapixel e di led flash. Apple fa molto di più: si vanta delle sue ottiche, della correzione del bilanciamento del bianco, nuovo sensore più sensibile, nuovi filtri sull’ottica (con colori migliori e più fedeli), apertura f/2.4 (definizione tecnica che colpirà i veri fotografi), rilevamento facciale e velocità di scatto realmente brevi.

Tutti questi fattori insieme ci garantiranno davvero delle belle foto in ogni condizione, cosa che una “semplice” fotocamera da 8megapixel non può fare.

Videoripresa a 1080p

Benché goda di tutti i benefici della nuova fotocamera, di per se non offre niente di nuovo se non la registrazione a 1080p, presente sui dispositivi Android da tempo.

Airplay/wired mirroring (FAIL)

Prendere standard già esistenti come HDMI o DLNA e replicarli in chiave proprietaria non ci sembra una grande rivoluzione.

Siri (dettatura vocale) (WIN)

Siri è il nuovo sistema di dettatura vocale. Non si tratta solo di scrivere il testo degli SMS, ma di eseguire qualsiasi operazione vi venga in mente (spostare un evento nel calendario, rispondere ad un sms, cercare la risposta ad un dubbio, meteo e qualsiasi cosa ci venga in mente. La vera novità consiste nel comprendere le domande poste in modo umano (del tipo: “mi servirà l’ombrello domani?”) e rispondere in modo coerente. Un esempio di questo tipo di tecnologia ce lo fornisce Wolfram|Alpha che per l’appunto viene utilizzato in alcune situazioni proprio da Sirio. Rimarcabile anche l’attenzione per i dettagli di Apple che mostrerà la risposta con una grafica coerente all’argomento di conversazione con lo smartphone.

Un servizio simile viene offerto su Android dalla ricerca vocale e da Vlingo, ma il livello è ancora distante da quello offerto da Sirio. Android avrà circa un anno di scarto per recuperare questo gap e siamo sicuri che visti gli studi che Google stava già svolgendo in questo campo non ci saranno particolari problemi a “mettersi in pari”.

Ah, dimenticavamo: per adesso l’Italiano non è incluso (nei servizi Google e Vlingo, sì). Un’altra nostra obiezione? In quali situazioni potreste (o già lo fate) utilizzare un servizio vocale? Realisticamente solo da soli o in famiglia, quindi raramente. Siri è quindi un servizio spettacolare da mostrare agli amici, ma non utile quanto in realtà si voglia far credere.

iOS 5: notifiche (WIN)

Sì, le notifiche di iOS sono un WIN. Sì sono spudoratamente copiate da quelle di Andorid e per questo sono un punto a loro favore. Android adesso ha un punto in meno a cui appigliarsi per far ingelosire gli utenti Apple.

iOS 5: iMessage

Come sopra. iMessage è il corrispettivo di BlackBerry Messenger, Whatsapp e Google Messenger. E’ una chat per utenti iPhone.

iOS 5: integrazione con twitter (WIN)

Come le due voci sopra. Un altro punto in meno a favore di Android.

iOS 5: promemoria (FAIL)

No, seriamente, c’era bisogno di promuovere un blocco note?

iOS 5: editor di immagini (WIN)

Editor di immagini integrato in iPhone. Applicazione facilmente scaricabile dal Market, ma tutto quello che è integrato e funziona bene secondo noi è un punto a favore.

iOS 5: iCloud

I servizi di Apple vanno online. Cosa che Android fa dal suo primo giorno di nascita. Apple lo fa al meglio, ma solo per iPhone e a pagamento (su Android solo Music Beta sarà a pagamento alla fine della beta).

Prezzo (FAIL)

Il prezzo dovrebbe rimanere invariato. Quindi alto.

Disponibilità (WIN)

iPhone 4S sarà disponibile fra 7 giorni in alcuni paesi e il 28 ottobre nel resto del mondo (Italia compresa). Quando impareranno le altre aziende a non farci aspettare? Certo Galaxy Note è bellissimo, ma perché aspettare così tanto?

Conclusioni

Questo iPhone non è una rivoluzione e poiché è il vero avversario da battere per Android questo non può essere che un bene. Android adesso ha circa un anno di tempo per recuperare. Siamo sicuri che Google farà la sua parte fra una settimana. Il resto sta alle aziende produttrice.

One more thing: no, non siamo dei fanboy Apple e anzi sotto sotto siamo dei fanboy Android. Non l’avreste mai detto eh?

Apple