9-26-2011gdrive[1]

Google Drive in arrivo (anche su Android)?

Nicola Randone

E’ da un pò che se ne parla, tanto da far pensare che anche questo sia il solito rumor di un nerd entusiasta che vorrebbe alzare un pò di polverone con lo scopo di convincere Google a lanciare un servizio fermo dal 2007.

Il servizio in questione è il tanto discusso GDrive, aka GDisk o Google Drive, un servizio di cloud-storage made in Mountain View del quale si è sempre vociferato ma che non è mai stato presentato, neppure ufficiosamente.

Come già detto di GDrive se ne parla dal 2007, c’è chi diceva che sarebbe stato annesso a GMail in quanto, tramite un particolare tool (sviluppato da terzi) era possibile sincronizzare i propri file con lo storage del celebre servizio di posta elettronica (funzione da tempo non più disponibile); qualcuno ha poi suggerito che Google Documenti ne avesse presto il posto, specialmente nel momento in cui è stato aggioranto per accettare qualsiasi tipologia di file.

Resta il fatto che come qualsiasi cloud-storage che si rispetti, l’aspettativa degli utenti è quella di potersi avvantaggiare di un servizio che agisca in sync con i propri computer, una sorta di DropBox firmato da Google. Alla luce dello scenario attuale, GDrive potrebbe rinascere come una versione “evoluta” di Google Documenti o è molto più probabile che siano i Documenti di Google ad evolversi integrando GDrive al loro interno, così come testimonia l’immagine rubata ad Engadget e tratta da una presentazione sponsorizzata da Google.

Per adesso l’immagine in questione è tutto ciò che abbiamo (oltre ai rumors) tuttavia, considerati gli sforzi che Google sta facendo per il suo Chrome OS, è probabile che con la scusa di un file manager remoto che ben si adatta alla filosofia di utilizzo dei ChromeBook, presto GDrive farà la sua comparsa sui nostri desktop come sui terminali Android.

Fonte: Fonte