recensione_asus_eee_pad_transformer

ASUS Eee Pad Transformer, la recensione

Emanuele Cisotti -

Recensione ASUS Eee Pad Transformer

ASUS Eee Pad Transformer, è stato il secondo tablet Android Honeycomb a sbarcare in Italia e per questo ha riscosso un discreto successo. Oggi vi proponiamo una veloce recensione su questo interessante tablet, che non siamo riusciti a recensire prima. In attesa dell’uscita del nuovo (vociferato) Transformer 2, siamo sicuri che questo tablet possa comunque trovare posto nelle case di alcuni nostri lettori (anche grazie ai prezzi in calo). Il dispositivo in nostro possesso proviene da nVidia ed è stato usato in modo molto intenso. Purtroppo non abbiamo potuto mostrare ogni funzione del dispositivo per rispettare la privacy del proprietario.

Confezione

Non abbiamo potuto valutare la confezione.

Costruzione ed ergonomia

Il nostro dispositivo era molto “vissuto” e come tale aveva alcuni segni di usura che solitamente non sono presenti sui tablet. Il dispositivo comunque sembra aver retto in modo molto valido questi mesi di vita e il bordo cromato ha sopportato molto bene anche alcune botte. Il retro del dispositivo poi risulta molto elegante e allo stesso tempo molto comodo per la presa del dispositivo.

Recensione ASUS Eee Pad Transformer

Hardware

Solitamente recensiamo i prodotti alla sua uscita (e a volte anche prima) e per questo il voto sull’hardware del transformer sarà ovviamente condizionato dal tempo che è trascorso. Si tratta comunque di un hardware assolutamente nella media dei tablet Honeycomb: processore dual core da 1GHz con GPU Tegra 2, 1GB di RAM, 16GB di memoria interna e degli speaker molto potenti. Purtroppo manca la connessione microUSB, mentre è presente invece la porta HDMI, lo slot microSD e il connettore proprietario per la ricarica e lo scambio dei dati.

7

Touchscreen e display

Purtroppo non abbiamo ancora trovato un tablet Android con uno schermo realmente di qualità. Lo schermo di questo Transformer è paragonabile a quello dell’Iconia Tab A500, ovvero non molto luminoso e che trattiene troppo le impronte delle dita.

6

Software

Il software di questo Transformer di ASUS è quasi del tutto invariato rispetto a qualsiasi installazione di Honeycomb su un tablet. La versione del software è l’ultima disponibile (la 3.2) e questo gli permette di godere di tutte le ultime migliorie apportate da Google. Troviamo però, come gradita sorpresa, la possibilità di impostare il browser come se fossimo ad un computer desktop (visualizzando i siti in versione full) e la possibilità di eseguire screenshot tenendo premuto il tasto del task manager.

Software: Multimedia

Abbastanza scarna la parte multimediale: buono il lettore musicale, assente invece un lettore video dedicato per visualizzare video in formato diverso da mp4.

Software: Browser

Il browser ha ricevuto alcuni accorgimenti molto interessanti come la barra per far eseguire lo scroll delle pagine e la possibilità di cambiare user agent. E’ ovviamente compatibile con Flash Player, anche se in generale la fluidità potrebbe essere migliorabile (come poi su tutti i tablet Honeycomb).

6

Autonomia

L’autonomia del tablet è buona anche se forse appena sotto la media degli altri dispositivi. Nessun problema comunque a completare un’intera giornata di lavoro.

7

Prezzo

Il prezzo di questo Eee Pad Transformer è sicuramente il suo punto forte. Si trova ormai anche sotti i 399€ e questo lo rende uno dei tablet più economici del momento.

9

Giudizio Finale

Come detto già all’inizio della recensione, tutti i voti sono pesantemente influenzati dal momento in cui è stata fatta la recensione, ma siamo sicuri che le nostre indicazioni potranno essere di aiuto a chi cerca un tablet Honeycomb ad un prezzo contenuto. Vi lasciamo alla nostra breve videorecensione per alcune informazioni aggiuntive.

Voto: 7

Videorecensioni

ASUS Eee Pad Transformer

ASUS Eee Pad Transformer

confronta modello

Ultime dal forum:

ASUS Eee Pad TransformerRecensionevideo