android-fragments

Google spiega agli sviluppatori come preparare le app per Ice Cream Sandwich

Nicola Ligas

In mezzo a tanti gossip e voci non confermate su Ice Cream Sandwich, finalmente qualcosa di molto concreto si muove all’orizzonte: in un post odierno sul blog degli sviluppatori ci viene infatti spiegato come preparare in modo adeguato le app in modo che possano funzionare sia su tablet che su smartphone o, in altre parole, su Ice Cream Sandwich.

Dato che molte app per Honeycomb sono state progettate per sfruttare uno schermo grande, gli sviluppatori dovranno o prevenirne l’installazione su altre piattaforme (e magari sfruttare gli apk multipli del Market), oppure, assai meglio, supportare anche display più piccoli nello stesso apk.

Con Ice Cream Sandwich infatti, tutte le API finora disponibili sui tablet lo saranno anche per gli smartphone, il che significa ad esempio che la action bar di Honeycomb farà la sua comparsa anche sui telefoni Android: i programmatori dovranno dunque creare un layout a pannello singolo o doppio a seconda del dispositivo su cui l’app verrà installata.

Significa forse che l’SDK di Ice Cream Sandwich è prossimo al rilascio? Non pensiamo sia questo il caso, o almeno dovremo prima attendere il lancio del sistema operativo stesso. Guardando come sono andate le cose finora comunque, Google non si è mai fatto attendere a lungo e, sebbene la maggior parte del pubblico sia interessata al solo Ice Cream, gli sviluppatori in ascolto vorranno di sicuro mettere la mani anche sull’SDK prima possibile.

Fonte: Fonte