market1

Croci e delizie dell’Android Market

Nicola Ligas

Android è una piattaforma in piena crescita ed è una crescita rapida per non dire esponenziale, sia nel numero di terminali attivati (500000 al giorno, secondo Andy Rubin) che nella quantità di applicazioni disponibili sul Market. Google ha ovviamente cercato di stare al passo con questo ritmo frenetico, facendo “evolvere” anche il Market stesso assieme ai suoi contenuti.

Lo scorso dicembre è stata aggiornata la versione dell’app su Android (portando con sé anche i famigerati 15 minuti di rimborso rispetto alle precedenti 24h), cambiandone radicalmente il look rispetto al passato: si tratta in pratica della versione che molti di voi avranno tutt’ora installata sul proprio smartphone e che per alcuni è stata proprio la prima in assoluto. Sarò sincero: personalmente non mi ha mai fatto impazzire, mi sembrava sempre ci fosse troppo spazio sprecato ed i due menu nella home con cui scorrere le app in evidenza, uno orizzontale e l’altro verticale, avevano poco senso. Dalla sua c’è da dire che la reattività è abbastanza buona e le schermate relative alle varie applicazioni molto leggibili, anche se potevano essere meglio organizzate. Ma a questo ci arriveremo.

Nel frattempo lo scorso febbraio il Market è sbarcato anche online, con somma gioia di noi utenti, e da allora sono state numerose le migliorie o piccole correzioni che Google ha apportato alla sua creatura sul web, rendendola sempre più pratica, navigabile e ricca di contenuti: ben fatto!

Ma torniamo nuovamente sul versante Android: poco meno di due mesi fa il Market è cambiato (o meglio, vi abbiamo fornito l’apk per cambiarlo manualmente), ed è stato un cambiamento per il meglio. Nuova grafica assai più in linea con la versione online, ma soprattutto nuovo modo di navigarci, che facilita assai il reperimento delle app e le mette in evidenza attraverso categorie che non siano solo legate al contenuto ma anche alla popolarità dell’applicazione. Da allora c’è stato un altro minor update a fine luglio e poi uno lievemente più significativo di recente, che ha introdotto il pulsante +1 e la password per gli acquisti sul Market. Dunque dov’è il problema con questa nuova fantastica versione?

Ce ne sono almeno un paio: prima di tutto la disarmante lentezza, e non parliamo in termini di pesantezza dell’app, ma proprio della velocità (?!?) con cui vengono eseguite molte operazioni. Alle volte mi è capitato di non riuscire ad aggiornare un’applicazione perché tra la schermata in cui si accettano i permessi e quella in cui parte effettivamente il download, il Market si perde in non so quali voli pindarici. Aggiornamenti a parte comunque, anche la normale navigazione appare assai più lenta che in passato, anche con l’ultima versione, la 3.1.3. Il che ci porta al secondo problema: l’auto-aggiornamento del Market.

Un paio di settimane fa il mio smartphone si è aggiornato da solo alla 3.1.3 (precedentemente avevo il “vecchio” market e non avevo mai messo, nemmeno per prova, un apk della serie 3.x); per curiosità qualche giorno fa ho avviato una discussione sul nostro forum per sapere quale versione avessero installata sui propri terminali i nostri utenti: ebbene lo scenario che si è palesato è assai eterogeneo. Sembra che l’update all’ultima versione non sia arrivato praticamente a nessuno, a meno di non aver installato manualmente l’apk, col risultato che c’è comunque grande frammentazione nelle diverse versioni del Market, indipendentemente che la ROM sia stock o meno. Il Market non è un’applicazione qualsiasi e questa mancanza di uniformità tra connazionali mi ha un po’ stupito, anche perché un certo “market updater” dovrebbe sempre essere in esecuzione in ogni terminale.

A tutto questo aggiungiamo qualche difetto di gioventù che ancora non si è scrollato di dosso, come il fatto che l’autoaggiornamento delle app non sempre funzioni o che anche la segnalazione di update disponibili a volte sia repentina e altre ti faccia aspettare un paio di giorni prima di dare cenni di vita.

Attenderemo fiduciosi il prossimo aggiornamento affinché tutto questo si risolva, ma ora come ora non possiamo scrollarci di dosso quella fastidiosa sensazione da “si stava meglio quando si stava peggio”. Forse pretendiamo troppo, ma le alte aspettative sono prerogativa al miglioramento, non siete d’accordo? E voi come vi trovate con il Market su Android? Ma soprattutto: quale versione avete installata?

Fonte: Fonte