steve_jobs

Steve Jobs non è più CEO Apple

Emanuele Cisotti -

Steve Jobs rassegna oggi le dimissioni da CEO Apple e finisce così una delle più grandi ere dell’informatica moderna.

Non siamo soliti però parlare di argomenti che non hanno nulla a che vedere con Android, anzi, non lo facciamo mai. Steve Jobs infatti è stato infatti il CEO di Apple che ha portato in mano a milioni di persone l’iPhone, il primo vero smartphone full touch della storia (intendiamoci, il primo che valesse la pena). Ed è grazie a lui (e alla sua Apple) che Android ha alcune delle funzioni che oggi può vantare. Come sempre nell’informatica infatti, chi primo arriva, segna una strada da percorrere per gli anni a seguire e così è stato anche per l’iPhone di Steve Jobs.

Fuori da tutta la polemica dei brevetti e del “chi ha copiato chi” auguriamo a Steve Jobs la guarigione per la malattia che lo ha costretto a rassegnare le dimissioni.

Sotto la lettera pubblica delle sue dimissioni:

Ad Apple e alla Board of Directors e alla Apple Community:

Ho sempre detto che se fosse venuto il giorno in cui non sarei più stato in grado di portare a termine i miei compiti come CEO di Apple, sarei stato il primo a farvelo sapere. Sfortunatamente, quel giorno è arrivato.

Rassego qui le mie dimissioni da CEO di Apple. Vorrei continuare a servire, se la Board lo ritiene opportuno, come Chairman of the Board, direttore e impiegato Apple.

Per quanto riguarda il mio successore, raccomando fortemente che sia eseguito il nostro piano di successione e Tim Cook venga nominato CEO di Apple.

Credo che i giorni più luminosi e innovativi per Apple debbano ancora venire. Non vedo l’ora di stare a vedere e contribuire al suo successo con un nuovo ruolo.

Ho fatto alcuni dei miei migliori amici ad Apple, e vi ringrazio tutti per i molti anni nei quali ho potuto lavorare accanto a voi.

Steve

E per chi si domanda cosa cambierà dopo le dimissioni di Steve Jobs, la risposta è “poco”. Se Steve Jobs si dimette, tutto il team di grafici, pubblicitari, ingegneri, economisti e semplicemente menti geniali, che stavano vicino a Steve, rimarranno le stesse.

Fonte: Fonte
AppleSteve Jobs