market-on-device

Google non pagherebbe il dovuto ai suoi sviluppatori?

Nicola Ligas

Una voce sibillina si sta diffondendo tra la comunità degli sviluppatori Android, che vorrebbe BigG in parte inadempiente ai suoi obblighi pecuniari proprio nei confronti degli sviluppatori stessi.

In un report dello scorso 28 luglio infatti, uno sviluppatore si è lamentato che il suo salario non corrispondeva a quanto dovutogli, e sembra che non fosse da solo, perché molti altri si sarebbero uniti ai suoi reclami.

Indagando ulteriormente sulla vicenda, è emerso che l’ammanco proveniva tutto da acquisti di app fatti tramite il Market Web, sembra infatti che quando un utente si serve della versione online per comprare un’app, l’ordine venga processato in maniera diversa rispetto a quando si usa la versione per Android, impedendo in pratica che lo sviluppatore percepisca tutto il dovuto.

Google ha dichiarato di essere al corrente del problema e di stare lavorando per un fix, sebbene non ci siano stati pronunciamenti in merito alla tempistica di rilascio. Nel frattempo, per precauzione, vi invitiamo quindi ad usare il Market su Android piuttosto che la versione web per fare i vostri acquisti: in ogni caso voi paghereste la stessa cifra ed in questo modo creerete meno problemi agli sviluppatori che tutti noi sicuramente vogliamo (ap)pagati e produttivi, non è vero?

I programmatori di applicazioni per Android in ascolto cosa ci dicono? Avete mai avuto problemi nel ricevere i pagamenti? Come vi trovate col vostro “datore di lavoro” Google?

Fonte: Fonte