Android conquista il 50% del mercato degli smartphone, iOS passa al secondo posto!

Nicola Randone -

Nel bel mezzo della guerra dei brevetti tra Apple e Samsung un nuovo studio, condotto da Canalys, rivela che iOS diventa ufficialmente la seconda più importante piattaforma per smartphone a seguito del recentissimo sorpasso di Android.

Globalmente il mercato smartphone cresce del 73% ogni anno con oltre 107.7 milioni di unità vendute nel secondo quarto del 2011 (in effetti ancora in fase di completamento visto che dobbiamo attendere la fine di agosto). Dei 56 paesi che Canalys monitora nel mondo, Android copre uno share del 48% in 35 di questi: gli ultimi dati lo davano al 39%.

Con la vendita di 20.3 milioni di iPhone ed uno share del 19%, iOS supera la piattaforma Symbian di Nokia nel corso del secondo quarto del 2011 a cui l’analisi di Canalys si riferisce, tuttavia non riesce a competere con i diversi brand che producono smartphone con Android a bordo. Solo Samsung ha venduto 17 milioni di unità, poco più di 3 milioni in meno di Apple, se a questi dati uniamo le vendite di Htc, Lg, Motorola, Sony Ericcson etc è facile immaginare come si sia arrivati alla percentuale del 48%.

Consentiteci una piccola riflessione su questi numeri e sui possibili scenari che si presenteranno in futuro.

Riguardo Nokia sembra chiaro ormai che l’unica strategia per risollevarsi dalla grande crisi sia quella di adottare Windows Phone che, secondo alcune stime, dovrebbe riuscire a coprire almeno il 20% di share, ma dovremmo attendere almeno fino all’anno prossimo per sapere come andrà a finire. Riguardo la grande ascesa di Android è chiaro che Apple stia risentendo del fatto che deve competere con un OS open source: un solo telefono contro mille che si riproducono a velocità imprevedibili.

E’ probabile che l’uscita di iPhone 5 segnerà un nuovo sorpasso nei prossimi mesi, ma cosa accadrà mentre Apple prepara il suo successore?! Facile da immaginare: il mercato accoglierà 50 smartphone Android di 10 brand differenti, ed i modelli di fascia alta avranno sempre qualcosa in più rispetto al melafonino e così Android supererà ancora Apple, e questa volta sarà più maturo, forte di una maggiore esperienza insomma, ogni sorpasso farà tremare seriamente le mura dell’azienda di Cupertino.

Come già accennato nell’articolo in cui si commentavano i dati di Nielsen, è difficile se non impossibile stare al passo con una tecnologia che può essere adottata da qualsiasi azienda in grado di produrre smartphone. Di iPhone ne trovi uno ed uno soltanto, si aggiunga a questo che sicuramente non si tratta di un prodotto economico. Al contrario Android è presente in telefoni che costano 50 € come nei moderni smartphone di ultima generazione che sarebbe ingiusto definire mere copie del melafonino: al contrario, in articoli come questo abbiamo anche visto come alcune delle tecnologie Android siano servite da ispirazione ad iOS e chissà quante nel prossimo futuro vista la velocità con cui cresce il robottino.

Per concludere, in tutta onestà questi numeri non sorprendono molto, le statistiche confermano che un mercato in grado di proporre più varietà di prodotti e soprattutto velocità di innovazione viene sempre premiato. Da una parte l’utente business, o quello alla ricerca dello “status symbol”,  continuerà sempre a preferire prodotti RIM o Apple perchè più stabili, perchè esclusivi e tutto il resto, ma non dimentichiamo che c’è anche l’utenza “popolo” che include quella degli “smanettoni” che preferisce avere telefoni meno “blindati”, più economici e soprattutto con maggiori libertà di scelta tra i modelli. Questa utenza è di sicuro quella con lo share più alto e Android è al momento l’unico sistema operativo in grado di soddisfarne le richieste, un pò come è stato per Windows al tempo in cui per comprare un Mac bisognava fare un mutuo… e sia chiaro, parlo di mercato e non di tecnologia che può essere più o meno buona.

Da parte mia è tutto. Voi cosa ne pensate?

Fonte: Fonte
AppleiOS