Android-Multitouch-Large-Display-540x222

Gingerbread su un display multitouch da 32 pollici

Nicola Ligas -

I moderni smartphone si sono ormai assestati su una dimensione del display che orbita attorno ai 4 pollici e, se vogliono continuare ad essere chiamati telefoni e non tablet, difficilmente potranno crescere molto. Ormai anche noi utenti ci siamo abituati a considerare Gingerbread relegato in tali dimensioni tascabili; probabilmente è anche per questo che vederlo girare su un 32 pollici fa un effetto così…ooooh!

L’azienda SKR Technology ha infatti realizzato i due prototipi dei quali stiamo parlando, dotati di multitouch e Android 2.3: ad essere pignoli il sistema operativo al momento gira su un “normale” terminale Android, collegato via USB e HDMI al pannello da 32”. Ciò nonostante la fluidità è ottima, anche nell’utilizzo del multitouch. Ma lasciamo che sia l’azienda stessa a parlare del proprio lavoro:

La nostra compagnia produce segnaletica digitale, e la gente ci stava chiedendo di realizzare un dispositivo dal grande schermo che avesse lo stesso multitouch tipico degli smartphone. Abbiamo prima provato a utilizzare Windows 7, ma non ha soddisfatto i bisogni dei nostri clienti. Ciò che volevano era un movimento deciso e fluido come in uno smartphone, ma su un display ad alta risoluzione. Quando però ci siamo rivolti a produttori di pannelli e periferiche touch, ci hanno detto che non supportavano Android, il che ci ha temporaneamente bloccati. Abbiamo intenzione di lavorare molto con Android in futuro, e così abbiamo deciso di sviluppare il sistema per conto nostro.

Proprio dando uno sguardo ai piani futuri dell’azienda troviamo una versione più piccola, a 23 pollici, ed una ancor più grande: ben 46 pollici di Android! In un mondo che ancora si chiede quale sarà il futuro dei tablet, SKR Technology pensa decisamente a dimensioni maggiori. Certo è che l’idea di un display di simili dimensioni a casa propria fa davvero sognare. Non siete d’accordo? Video a seguire.

 

Fonte: Fonte
video